Covid, Magi: “Anticorpi monoclonali ci aiuteranno moltissimo”

Il presidente dell'Ordine dei medici di Roma: "insieme alle vaccinazioni. riusciranno ad evitare, oltre ai decessi, anche che le persone vadano in terapia intensiva"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA –  “Gli anticorpi monoclonali, che hanno avuto l’ok dall’Aifa, sono convinto che ci aiuteranno moltissimo“. Sono le parole alla Dire del presidente dell’Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi. “Sono convinto che, insieme alle vaccinazioni- prosegue Magi- i monoclonali riusciranno ad evitare, oltre ai decessi, anche che le persone vadano in terapia intensiva”. Secondo Magi, inoltre, con gli anticorpi monoclonali i tempi delle vaccinazioni potranno “anche relativamente allungarsi“. In merito infine alla campagna vaccinale dei medici liberi professionisti e odontoiatri, il presidente dell’Omceo Roma fa infine sapere: “Ho parlato proprio oggi con l’assessore D’Amato e si cercando in tutti modi di velocizzare la questione”.

LEGGI ANCHE: Covid, sono italiani gli anticorpi monoclonali più promettenti secondo Speranza

Covid, Ricciardi: “Per la campagna vaccinale serve un salto di qualità”

MAGI (OMCEO ROMA): “PER GUIDA SANITÀ MEGLIO UN POLITICO

“Premesso che la decisione spetterà a Mario Draghi, ritengo che per ricoprire l’incarico da ministro della Salute sia preferibile un politico rispetto a un tecnico”, dichiara Magi, interpellato dall’agenzia Dire in merito all’eventualità che la guida del ministero della Salute, ora nelle mani di Roberto Speranza, possa essere affidata a un tecnico nel possibile nuovo governo guidato da Mario Draghi. “I tecnici servono a consigliare– spiega Magi- ma poi è la politica che deve scegliere, perché è questo il suo ruolo, altrimenti non avrebbe ragione di esistere. Deve esserci un politico a capo del ministero della Salute, sicuramente affiancato da un gruppo di tecnici che gli consentano di fare scelte politiche consapevoli”.

Intanto in queste ore, come possibile nuovo ministro, si era fatto il nome della virologa Ilaria Capua… “È un’ottima scienziata- risponde Magi- ma tra il fare lo scienziato e il ministro della Salute c’è una bella differenza. La Capua andrebbe benissimo come consigliera del ministro, ma la scelta, ripeto, deve ricadere su un politico”.

Sull’incarico conferito dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, a Mario Draghi, Magi dice: “Lo auspicavo e credo che il Presidente Mattarella avesse comunque in mente un piano B che includesse appunto Draghi, uomo di grande competenza e professionalità. Ora spero che la politica supporti questa figura, il cui incarico ha già avuto riflessi positivi sui mercati e sulle Borse europee. Speriamo che la politica lo accolga e che i professionisti si mettano a disposizione di uno Stato che in questo momento ha forte necessità di alte competenze- conclude- Ci vuole infatti il contributo di tutti”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»