Nigeria, Usa restituiscono fondi sottratti dal dittatore Abacha

Il generale golpista fu al potere in Nigeria dal 1993 al 1998 e rubò dalle casse pubbliche 300 milioni di dollari
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Via libera alla restituzione alla Nigeria di oltre 300 milioni di dollari sottratti alle casse pubbliche da Sani Abacha, generale golpista al potere nel Paese africano dal 1993 al 1998. I fondi saranno consegnati dagli Stati Uniti, sulla base di un accordo appena sottoscritto con il governo di Abuja, che segue una causa intentata sei anni fa. Della restituzione ha dato notizia il ministero della Giustizia americano.

Secondo il quotidiano Daily Sun, i fondi erano stati investiti anche in buoni del tesoro statunitense e saranno ora impiegati per finanziare progetti infrastrutturali in Nigeria. Tra questi il corridoio autostradale tra la metropoli Lagos e Ibadan, una delle principali città dell’ovest. Il ministero di Giustizia nigeriano ha sottolineato che sta continuando a lavorare per ottenere la restituzione di fondi per circa 174 milioni che, sempre negli anni ’90, Abacha investì o depositò in Gran Bretagna e Francia.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

4 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»