Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

In Puglia vaccino a scuola per i bambini dai 5 agli 11 anni

bambini_scuola_zaini
Emiliano: "Un luogo famigliare e sicuro per loro e per i loro genitori"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI – I bambini pugliesi di età compresa tra i 5 e gli 11 anni saranno vaccinati contro il covid a scuola. È quanto emerso nel corso della riunione che si è svolta oggi sulla vaccinazione pediatrica a cui hanno preso parte il direttore dell’ufficio scolastico regionale Giuseppe Silipo, i rappresentanti del dipartimento Politiche della salute, della cabina di regia covid e degli uffici scolastici provinciali. Sono circa 244mila i bambini dai 5 agli 11 anni che compongono la platea vaccinabile in Puglia. alla campagna parteciperanno i pediatri di libera scelta e i dipartimenti di prevenzione delle Asl.

La scuola è un luogo famigliare e sicuro per i bambini e per i loro genitori, dotato di spazi idonei a gestire in modo ordinato una vaccinazione di massa come quella contro il covid. Per questa ragione abbiamo deciso di coinvolgere le istituzioni scolastiche nella campagna vaccinale che dal 16 dicembre si estenderà anche alla fascia di età tra i 5 e gli 11 anni”, spiega il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano evidenziando che “i bambini dai 5 anni agli 11 anni con fragilità, avranno a disposizione tutta la rete dei centri specialistici di cura affinché possano ricevere il vaccino anche in quelle sedi”. “La scuola per i bambini è il luogo più famigliare dopo la casa. Per questa ragione è stata scelta come sede per la campagna vaccinale tra i bambini in Puglia. La scelta è stata determinata dalla necessità di farli sentire al sicuro, protetti, di far vivere loro questa esperienza come se rientrasse nella routine”, aggiunge l’assessore regionale all’Istruzione Sebastiano Leo.

“I dettagli organizzativi di tutta la campagna vaccinale per la fascia di età 5-11 anni saranno al più presto raccolti in una circolare – conclude il direttore del dipartimento Promozione della salute Vito Montanaro – alla quale seguirà una comunicazione istituzionale. Avremo cura di dedicare personale specializzato e già esperto di attività pediatriche”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»