Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Vaccino anti-covid, il bollettino sulla distribuzione: vaccinate 46.030 persone

Rispetto alle dosi consegnate, in testa per percentuale di quelle somministrate la Provincia autonoma di Trento e la Regione Lazio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Alle 13 .30 di oggi sono 46.030 le persone vaccinate in Italia. Cosi’ il Report Vaccini online del Commissario straordinario per l’emergenza CoViD-19.

Al primo gennaio sono state 469.950 le dosi di vaccino consegnate all’Italia. Tra i vaccinati sono 26.268 le donne e 19.762 gli uomini. Rispetto alle dosi consegnate, in testa per percentuale di quelle somministrate la Provincia autonoma di Trento con il 34,8%, seguono la Regione Lazio con il 20,8% e la Provincia autonoma di Bolzano con il 17,3%.

In coda alla classifica Abruzzo e Molise con l’1,7% delle dosi ricevute somministrate, la Sardegna con l’1,9%, la Valle d’Aosta con il 2%. Le dosi sinora consegnate alla Provincia autonoma di Trento sono 4.975 delle quali 1.730 somministrate; quelle consegnate alla Regione Lazio sono state 45.805 delle quali 9.526 somministrate; quelle consegnate alla Provincia autonoma di Bolzano sono state 5.995 delle quali 1.037 somministrate. Le dosi sinora consegnate alla Regione Abruzzo sono state 7.935 delle quali 135 somministrate; quelle consegnate alla Regione Molise sono state 2.975 delle quali 50 somministrate; quelle consegnate alla Regione Sardegna sono state 12.855 delle quali 242 somministrate; quelle consegnate alla Regione Valle d’Aosta 995 delle quali 20 somministrate.

La Regione che ha ricevuto sinora, in assoluto, piu’ dosi del vaccino e’ la Lombardia con 80.595, delle quali 2.171 somministrate, pari a una percentuale del 2,7%. La classe d’eta’ piu’ rappresentata resta quella tra 50 e 59 anni con 13.194 vaccinati, seguita da quella 40-49 anni con 10.579 vaccinati e da quella 30-39 con 8.033 vaccinati. Tra le categorie sempre prima quella degli operatori sanitari e sociosanitari con 40.499 vaccini somministrati, seguita da quella degli ospiti di strutture residenziali con 3.338 dosi somministrate e da quella del personale non sanitario con 2.193 vaccini somministrati.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»