NEWS:

Giornale radio sociale, edizione 1 luglio 2019

Giornale radio a cura di http://www.giornaleradiosociale.it/

Pubblicato:01-07-2019 08:26
Ultimo aggiornamento:17-12-2020 15:28
Autore:

FacebookLinkedIn

​DIRITTI – Salvare è umano. Emergency lo fa da venticinque anni eppure oggi, come sottolinea ai nostri microfoni la presidente Rossella Miccio, compiere atti solidali è diventato quasi rivoluzionario. Ascoltiamo le sue parole. 

SOCIETA’ – Affidi illeciti. No alle strumentalizzazioni, alle generalizzazioni e ai processi sommari contro l’istituto dell’affido. È la raccomandazione che arriva da Cnca e dalle associazioni che si occupano di minori e famiglie dopo i fatti di cronaca dell’inchiesta “Angeli e demoni” condotta dai carabinieri di Reggio Emilia.

ECONOMIA – Qua la mano. Nel 2018 oltre un milione di beni e servizi ai poveri. Questo il bilancio delle azioni svolte dalle quasi 200 Caritas diocesane in tutta Italia durante lo scorso anno. Crescono gli empori e i progetti dell’otto per mille approvati.

INTERNAZIONALE – Sos Congo. Nel Paese africano si muore per il morbillo. L’allarme di Medici senza frontiere nel servizio di Fabio Piccolino. 

CULTURA – Terre colte. Questa sera il museo Maxxi di Roma diventa palcoscenico per Don Pasta, l’artista che, attraverso immagini, video e un live musicale, racconterà il cibo, quale comune denominatore dei 9 progetti finanziati dalla Fondazione con il sud per il recupero di terreni incolti o abbandonati nel meridione. Appuntamento alle ore 21.

SPORT – Oltre il gol. Alle 19 si gioca, a Monteforte Irpino, una partita di calcio che vedrà protagonisti adolescenti con disturbi dello spettro autistico. L’obiettivo è favorire l’inclusione di questi ragazzi in un duplice percorso, sportivo e di crescita personale, per sviluppare l’autonomia e lo scambio interpersonale, limitare l’isolamento, creando occasioni di socializzazione e favorendo il contatto con l’ambiente esterno e il rispetto delle regole.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


FacebookLinkedIn