Tg Pediatria, edizione dell’1 aprile 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

– AUTISMO, VILLANI (SIP): FONDAMENTALE DIAGNOSI PRECOCE E CORRETTA

“Assicurare una diagnosi precoce e corretta ai bambini per poter instradare coloro che ne hanno reale bisogno in un percorso che sia garantito, soprattutto alle famiglie”. Questo il messaggio che Alberto Villani, presidente Sip, ha voluto lanciare nel corso del convegno organizzato dalla senatrice Udc, Paola Binetti, per accendere l’attenzione sui diritti delle persone che vivono con l’autismo, in vista della Giornata mondiale del 2 aprile. “Il ruolo del pediatra è importante nell’intercettare i segnali e nell’agire quanto prima”, ha spiegato Villani.

– SCUOLA, STUDIO OSPEDALE BAMBINO GESÙ APRE NUOVE IPOTESI SUL RIENTRO

È stata confermata un’ipotesi su cui virologi e immunologi si sono più volte espressi: i bambini neutralizzano meglio il SARS-CoV-2 e, di conseguenza, la loro risposta immunitaria determina anche una minor capacità infettiva. A confermarlo è un’indagine dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù pubblicata su Cell Reports e condotta insieme all’Università di Padova e all’istituto zooprofilattico di Venezia. Paolo Palma, che ha guidato la ricerca con il gruppo scientifico ‘Cactus’, spiega l’importanza dei risultati.

– SCUOLA, IL CLINICO: TEST SALIVARI E SIEROPREVALENZA PER RIENTRO

“Con i tamponi salivari i bambini potranno essere monitorati meglio nel rientro a scuola, ma servono anche indagini di sieroprevalenza. Lo studio che abbiamo condotto ci permette di dire che la viral shedding nei bambini, ovvero la carica virale, è legata alla loro capacità di neutralizzarlo e quindi vanno fatti sorveglianza, tracciamento e monitoraggio per farli rientrare in classe, tenendo anche conto che molti sono positivi ma non malati, perché non sviluppano la malattia”. A spiegarlo è Andrea Campana, responsabile del centro Covid e dirigente medico dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù, che ha partecipato alla ricerca coordinata dal professor Paolo Palma sulla capacità dei bambini di neutralizzare prima e meglio il virus.

– VACCINI COVID, FIORE (SIP-FIMP): IN PARTENZA TRIAL PER BAMBINI A MILANO

“In questo momento ci sono quattro vaccini in arruolamento per l’età pediatrica, Pfizer ha completato questa fase con ragazzi tra 12 e 15 anni e ha arruolato 2.400 soggetti. Moderna sta arruolando ancora ed è arrivata a un terzo dei soggetti che vuole sottoporre a somministrazione. In fase di arruolamento, 5-18 anni, sia AstraZeneca che Janssen di Johnson & Johnson. Sono trial che stanno facendo nel Regno Unito e in America, ma ci sarà un trial anche a Milano, la responsabile è Paola Marchisio, direttrice della Pediatria ad Alta Intensità di Cura del Policlinico di Milano”. A dirlo è Michele Fiore, pediatra dell’Asl 3 Genova, socio attivo nella Sip e membro della Fimp.

– SCREENING NEONATI, ESPERTO: È MONDO NUOVO, IN DIAGNOSI SERVONO CENTRI COMPETENTI

“Con la legge 167 del 2016 lo screening neonatale esteso è diventato obbligatorio e si è passati da una situazione in cui, a seconda delle regioni, venivano sottoposte a screening alla nascita solo 3-4 malattie, a una in cui è possibile sottoporre a screening tra 40 e 50 malattie metaboliche. È un processo che richiede non solo elevate competenze ma anche un’esperienza specifica per lo screening neonatale. Conoscere le malattie metaboliche, infatti, non significa poter affrontare le problematiche dello screening perché è un mondo nuovo che solo in questi anni sta venendo alla luce”. A dirlo è Giancarlo Parenti, professore ordinario del Dipartimento di Scienze Mediche Traslazionali, sezione di Pediatria, dell’Università Federico II di Napoli, che accende l’attenzione anche sui falsi positivi.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»