Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Boldrini: “Dati drammatici sul lavoro femminile”

laura boldrini
La deputata Pd commenta i dati Istat, che segnalano che, su 101mila posti di lavoro persi, 99mila appartengono alle donne
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il 1° febbraio 1945 in Italia viene introdotto il suffragio universale. Abbiamo vinto molte battaglie da allora, ma non abbiamo raggiunto ancora la piena parità, soprattutto nel mondo del lavoro. Lo dicono anche i dati Istat di oggi: fotografia drammatica della condizione femminile. Nel mese di dicembre, 101mila lavoratori in meno, 99mila sono donne. Adesso abbiamo la possibilità e il dovere di imprimere un cambiamento storico all’Italia usando le risorse del Recovery Plan. Va superata quanto prima questa crisi politica perché abbiamo l’urgenza di definire il Piano nazionale di Ripresa e Resilienza, che deve essere la leva per rilanciare il lavoro e l’impresa femminili e le infrastrutture sociali. Non c’è tempo da perdere, dunque. Le donne e il Paese non possono aspettare oltre”. Così Laura Boldrini, deputata Pd.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»