Salvini chiude i giochi: “Riaprire? Non è mercato. Mattarella dia data, italiani faranno giustizia”

ROMA – “Dal mercato di Pisa rivolgo un appello al presidente della Repubblica. Presidente dia agli italiani la data delle elezioni e gli italiani in cabina elettorale faranno giustizia di tutto quello che è successo in queste settimane“. Così Matteo Salvini, nel corso di un comizio al mercato di Pisa.

“Riaprire a chi? Non siamo al mercato, ho una dignità e una serietà. Abbiamo rinunciato a posti, poltrone, presidenza delle Camere e del Consiglio, e ministeri per mantenere la parola data agli italiani. Ci hanno detto no, no, no. Ora spieghi Mattarella come uscirne, noi a disposizione per accompagnare il Paese al voto il prima possibile”, dice Salvini in diretta facebook dal mercato di Pisa.

“PRENDEREMO MAREA DI VOTI, POI VEDIAMO SE DICONO ‘NO'”

“Ora l’unica cosa da fare è chiedere al Presidente della Repubblica la data delle elezioni, prendere una marea di voti e governare per conto nostro. Poi voglio vedere se continueranno a dire no, no, no…”, dice ancora Salvini.

“CI ABBIAMO PROVATO MA A MATTARELLA NON VA MAI BENE”

“Salutiamo il presidente Mattarella. Noi abbiamo provato a fare il governo, ma non gli va mai bene”, dice Salvini. “Non può dire ‘no’ a quel ministro lì perchè è critico con l’Unione europea. Allora che cosa andiamo a fare? Allora ti arrendi”, dice Matteo Salvini al mercato di Pisa, rispondendo a un cittadino che gli ha chiesto il motivo della contrapposizione con il Quirinale.

“FIRME IN PIAZZA PER ELEZIONE DIRETTA CAPO DELLO STATO”

Salvini invita gli italiani sabato e domenica nelle piazze di tutto il Paese per firmare la sottoscrizione per l’elezione diretta del presidente della Repubblica. #EleggiloTu

“ESECUTIVO M5S-LEGA INSULTATO DA TUTTI PRIMA DI NASCERE”

“Direttiva banche, Bolkestein, politiche agricole, normative sulla pesca. Sono regole che vanno cambiate, invece M5s-Lega è stato l’unico governo nella storia del mondo che, ancora prima di nascere, è già insultato da tutti. Da Rai, Mediaset, Repubblica, Corriere, Giornale, Fatto Quotidiano, Libero, radio e tv”, dice Salvini.

Leggi anche:

30 maggio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»