Revenge porn, Boschi: “Deputate grilline decidano senza aspettare autorizzazione del Capo”

Ieri la Camera ha detto ‘no’ all’emendamento presentato da Laura Boldrini per introdurre nel ddl sul codice rosso una nuova tipologia di reato
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Ma adesso che Conte, Di Maio, Spadafora hanno annunciato che voteranno con noi le norme sul revenge porn chi glielo spiega alle deputate grilline che ieri hanno votato contro tutto il giorno? La prossima volta potrebbero decidere da sole senza aspettare autorizzazione del Capo”. Lo scrive su twitter la deputata del Pd, Maria Elena Boschi.

Leggi anche: Bocciato ‘revenge porn’, deputate di Fi, Fdi e Pd occupano i banchi del governo

Ieri la Camera ha detto ‘no’ all’emendamento presentato da Laura Boldrini per introdurre nel ddl sul codice rosso una nuova tipologia di reato, legato al revenge porn, ovvero la diffusione di immagini hot altrui a sua insaputa o dopo la fine di una relazione. La maggioranza, a voto segreto, ha bocciato la richiesta. I sì sono stati 218, i no 232.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

29 Marzo 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»