Differenziata Bologna, ecco le 38 nuove mini isole interrate. Si parte da Porto

differenziata bolognaLe mini-isole interrate per la raccolta differenziata nel centro di Bologna fanno il loro esordio anche al quartiere Porto: da lunedì ce ne saranno 38  andando ad aggiungersi a quelle del San Vitale. “Continua così la rivoluzione della raccolta differenziata nel centro storico, che libera spazio e aumenta il decoro urbano con l’eliminazione di campane e cassonetti: raccolta porta a porta dei rifiuti indifferenziati e mini isole interrate (140 in tutto il centro storico) per vetro-lattine e rifiuti organici”, spiega il Comune aggiungendo: “Il traguardo che ci si era posto era molto importante ma raggiungibile: arrivare al 50% di raccolta differenziata entro il 2016”. A San Vitale la percentuale di differenziata si è attestata attorno al 62%. E la qualità delle frazioni raccolte con le mini isole -vetro e carta- “è decisamente elevata: oltre il 90% in entrambi casi, sintomo anche questo di una adesione consapevole”.

Le mini-isole liberano la città dai cassonetti ma il sistema funziona se i rifiuti vengono suddivisi a casa, negli uffici e nei negozi; insomma, è “necessario cambiare le abitudini e i gesti quotidiani”.     Per cui da inizio aprile ai cittadini sono stati informati dagli “ecovicini”, cittadini di associazioni ed realtà attive al Porto che hanno aderito alla proposta fatta da Comune, quartiere ed Hera per partecipare direttamente alla sensibilizzazione sulla differenziata. Tutti i cittadini hanno ricevuto uno “starter kit” con il depliant informativo, una pattumella areata per l’organico, due rotoli da 50 sacchi in mater-bi, un rotolo di sacchi grigi per la raccolta dell’indifferenziato da 15 pezzi, una “ecoborsa” in plastica pesante verde per portare le bottiglie. Chi non l’avesse ricevuto può chiederlo a Hera.

La raccolta differenziata nella zona centrale del quartiere Porto funzionerà così: carta e plastica continueranno ad essere raccolte porta a porta (ritiro sacchi azzurri e gialli il martedì dalle 20 alle 22) ma la stessa modalità varrà anche per i rifiuti indifferenziati (ritiro sacchi grigi lunedì dalle 20 alle 22); per la frazione organica, il vetro e i metalli si useranno invece le mini isole interrate. Progressivamente, dal 6 al 18 luglio, verranno eliminati delle strade cassonetti e campane. Pannolini e pannoloni, oltre ad essere inseriti nel sacco dei rifiuti indifferenziati, potranno essere anche conferiti nei bidoni con l’apposita scritta o nelle grandi isole interrate che sono predisposte anche per il conferimento dell’indifferenziata.

Il Comune segnala anche che “per ragioni tecniche” cinque delle isole inizialmente progettate non si sono potute realizzare a causa di sottoservizi che sono stati rinvenuti durante gli scavi, per cui non è stato possibile interrare il manufatto. In questi casi verranno collocate delle campane per la raccolta del vetro e dei contenitori per la raccolta dell’organico. Anche altri cantieri non sono stati completati per via di rallentamenti dovuti a ritrovamenti archeologici ed anche in questi casi verranno collocati contenitori dedicati che verranno progressivamente eliminati man mano che si completeranno le isole. Anche in questi casi troverete i cassonetti dedicati.

26 Giu 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»