Natale di Roma, Raggi: “Dobbiamo ridare speranza alla nostra città”

ROMA – Festeggiare con i ragazzi delle scuole primarie e i lavori svolti da loro il 2.771esimo Natale di Roma “è il modo migliore per celebrare la nostra città, la storia di Roma e la sua grandezza. Ma non solo, e’ il modo migliore per ricominciare a celebrarla anche nel segno del presente, di ciò che siamo e che vogliamo essere”. Lo dice la sindaca Virginia Raggi durante la cerimonia in Aula Giulio Cesare in Campidoglio.

Dobbiamo unire la tradizione alla modernità– aggiunge Raggi- gli antichi splendori con quello che vogliamo sia la nostra città. E dipende solo da noi, dobbiamo costruire il nuovo futuro e dobbiamo farlo noi, ogni giorno. Dobbiamo dare alla nostra città un segno di speranza e soprattutto dobbiamo costruire un futuro che sia accogliente e per farlo serve il contributo di tutti, noi amministratori, voi ragazzi, voi tutti studiosi della storia e della cultura romana. Abbiamo profonda consapevolezza di questo e questo cammino dobbiamo proseguire insieme”.

A PROIETTI IL ‘PREMIO CULTORI’, OVAZIONE IN CAMPIDOGLIO

A Gigi Proietti il ‘Premio cultori di Roma’. L’onorificienza è stata consegnata all’attore, dalla sindaca Virginia Raggi durante la cerimonia in Campidoglio per il Natale di Roma.

Un’ovazione all’attore è stata riservata dal pubblico nell’Aula Giulio Cesare che si è alzato in piedi tributando un lungo applauso.

 

21 Aprile 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»