Migranti, Pagano: “Arrivano africani senza donne e palestrati”

ROMA – “Dall’unità d’Italia non ci sono mai stati così pochi nati, 450mila, e così tanti morti, 650mila, come nell’anno passato. Non solo, ogni anno circa 110.000 italiani lasciano il nostro Paese. C’e stata una chiara volontà da parte di chi ci ha governato fino a ieri, il Pd, di compensare tutto questo con l’arrivo di centinaia di migliaia di persone dall’Africa, giovani, senza donne e palestrati, che vengono qui ad oziare e che costano, tra accoglienza, assistenza e ordine pubblico, ben 17 miliardi di euro alle casse dello Stato. Con molto meno potremmo aiutare gli italiani che hanno voglia di riscattarsi, di produrre e di fare figli“. Lo ha detto il vicecapogruppo della Lega alla Camera, Alessandro Pagano, intervistato dall’agenzia Dire.


“IN TEMA DIRITTI NON CAMBIAMO ULTIME LEGGI, AGGIUSTEREMO”

Unioni civili, diritti Lgtb, utero in affitto, eutanasia, educazione del gender. Tutti temi cari ai passati governi di centrosinistra per cui in alcuni casi sono stati anche portati a termine interventi legislativi. Che cosa accadrà con questo Governo Lega-5stelle? “Abbiamo deciso che non cambieremo molto di quanto è stato fatto in passato. Ma su tante cose avremo modo di esprimere le nostre idee, le aggiusteremo. Ovvio che dopo 50 anni non si possa cambiare tutto dall’oggi al domani, ma noi della Lega vogliamo affrontare questi temi per i quali siamo molto sensibili”, afferma Pagano intervistato dall’agenzia Dire.

Da pochi giorni è nato il gruppo interparlamentare che darà battaglia sui temi della famiglia e dei diritti. Alleanza trasversale che oltre ai partiti del centrodestra ha raccolto adesioni anche tra i ‘grillini’. “Al centro del nostro programma politico c’è la persona- ha spiegato Pagano-. Credo che questo non sia un valore solo della Lega, ma è trasversale e appartiene a tanti uomini di buona volontà che in questo momento si stanno confrontando. Gli esponenti del Movimento Cinque Stelle, ad esempio, nella passata legislatura avevano una mentalità di un certo tipo. Oggi invece si stanno interrogando e sono parte attiva di questi incontri del gruppo interparlamentare”.


“L’ITALIA RIPARTE DALLA FAMIGLIA”

“Con il ministero della Famiglia e della Disabilità abbiamo messo al centro del nostro programma l’uomo e la famiglia… È la famiglia che in questi anni di difficoltà ha salvato questo Paese. Credo che solo puntando sulla famiglia la nostra società potrà ripartire. Anche nel nostro intergruppo parlamentare dedicato a questo tema nato nelle ultime ore, interessante non solo nella composizione ma anche nel numero, siamo convinti di questo” dice ancora Pagano durante l’intervista.


“CONTRASTI CON M5S? NO, INESPERTI MA LEALI”

Nel Governo tra Lega e M5S si litiga ogni giorno e molte volte i leghisti sembrano più preparati dei loro alleati: “I parlamentari della Lega hanno 30 anni di esperienza amministrativa alle spalle– risponde il vicecapogruppo della Lega alla Camera, Pagano nell’intervista- lo stesso non può dirsi per quelli del Movimento Cinque Stelle, che hanno tanta voglia di fare e sono leali ma mancano di esperienza. Tuttavia la nostra alleanza funziona e stiamo assieme, nonostante quello che dicono i giornalisti, che non stanno aiutando questo Governo”.

L’alleanza tra Lega e M5S è forte e resisterà, secondo Pagano, che aggiunge: “Con il reddito di cittadinanza, la flat tax e la rimodulazione della legge Fornero metteremo al centro l’uomo, che era stato in precedenza schiacciato ai limiti della persecuzione. I soldi li abbiamo trovati, non si farà tutto in un attimo ma in 5 anni“.


“AFFIDO TEMPORANEO PER BIMBI IN CARCERE”

Una madre, detenuta a Rebibbia, a Roma, ha ucciso i due figli che stavano con lei in carcere: “Mi chiedo quanta attenzione sia stata data dai governi precedenti al tema dell’affido. Affidare temporaneamente un bambino ad una famiglia, pronta a dargli amore e farlo crescere in contesti sani e non di degrado come in un carcere, magari mantenendo contatti con la madre, potrebbe essere una risorsa importante. In Italia ci sono richieste infinite di affido”, afferma ancora Pagano.

Penso che l’affido potrebbe essere una risposta di buon senso– ha aggiunto Pagano- senza stravolgere le leggi ma con atti amministrativi che vadano a semplificare la procedura che oggi è assurda, scoraggia. Questo perchè proprio nelle amministrazioni non sembra esserci la volontà di aiutare l’affido”.


“PACE FISCALE PER CHI È IN DIFFICOLTÀ”

“Se un individuo è impossibilitato, dopo un fallimento finanziario, a rimettersi in moto a causa di cartelle esattoriali che non sarà mai in grado di pagare, sarà lo Stato a venirgli incontro con cifre più abbordabili, dando a quest’ultimo la possibilità di ripartire contando sulle sue capacità imprenditoriali. Questa è la Pace fiscale”. Lo ha detto il vicecapogruppo della Lega alla Camera, Alessandro Pagano, intervistato dall’agenzia Dire.

20 settembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»