Calabria

Reggio Calabria, Aladdin e i desideri dei giovani reggini in scena al Cilea

REGGIO CALABRIA – Riuscirà Aladdin ad esaudire i desideri dei giovani reggini? Se lo augura don Valerio Chiovaro, cuore pulsante e presidente dell’associazione Attendiamoci onlus, impegnata dal 2001 a sostegno e alla promozione delle attività dei giovani e al potenziamento delle loro risorse personali. Per il terzo anno Attendiamoci organizza uno spettacolo teatrale in formula di musical: il soggetto scelto questa volta sono le notti d’oriente con “Aladdin e la lampada dei desideri“, tratto dall’originale musical di Broadway Disney che andrà in scena dal 19 al 21 maggio al teatro Francesco Cilea di Reggio Calabria.

I preparativi per l’evento vanno avanti da circa nove mesi, con l’avvio del casting nel mese di ottobre scorso e le prove iniziate nel mese di dicembre. Punta molto al messaggio educativo don Valerio, che in questa esperienza si basa sulla fiducia, declinata nell’hashtag #tifididime?.

“Il messaggio di questo musical – ha dichiarato all’agenzia Dire don Valerio – è una mano tesa di un tappeto volante: ti fidi di me? E’ il passaggio dal mio mondo al mondo è mio. E’ il passaggio dall’apparire ciò che non si è a diventare la parte migliore di ciò che si è”. “L’idea di questo spettacolo è legata al fatto che si legano insieme tante competenze, messe l’una accanto all’altra, c’è la musica, la recitazione, il ballo, ma anche la realizzazione dei costumi, delle scenografie, gli effetti sonori, le luci. Messe a confronto aiutano il mondo giovanile ad esprimersi nella dimensione della propria passione – aggiunge don Valerio – e aiutano anche a seguire le regole di un copione, di una compagnia e a fare di tanti singoli tanti co-attori di un’unica regia”. “Ci piace pensare – conclude il presidente di Attendiamoci – che questo spettacolo sia una prima per l’Italia, in italiano, dello spettacolo originale di Broadway”.

Anche per questa esperienza artistica Attendiamoci è riuscita a coinvolgere circa 100 giovani reggini, tra cui i circa 60 attori che riprendono i protagonisti principali del film d’animazione della Disney, quindi Aladdin, Jasmine, Genio, Jafar, Iago e ovviamente il Tappeto volante. L’età dei attori è compresa tra gli otto anni, fino a 35.

Abbiamo fatto tutto da noi – ha specificato Giuseppe Paleologo, responsabile del progetto Aladdin – autoproducendo il materiale occorrente per la messa in scena del musical. Vestiti, scene, traduzioni, locandine, video, musiche sono state realizzate dalle officine del lavoro della nostra associazione”. E proprio per proseguire sulla scia di altri due successi teatrali, quali Peter Pan e Mary Poppins, don Valerio Chiovaro ha organizzato nel mese di luglio una Master class di quattro giorni con il maestro Manuel Frattini, tra i più apprezzati esperti di musical in Italia.

Ti potrebbe interessare anche:

18 maggio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»