Droga, Salvini: “Gli spacciatori vanno trattati come assassini”

"Chi spaccia uccide, vediamo di riportare le pene a un livello dignitoso per i venditori di morte"

Condividi l’articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Gli spacciatori andrebbero trattati come gli assassini”. Così il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, intervenendo al termine di un comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza nella prefettura di Napoli.

“Chi spaccia uccide, vediamo di riportare le pene a un livello dignitoso per i venditori di morte”, aggiunge, spiegando di aver chiesto un impegno anche al Guardasigilli, Alfonso Bonafede, perché non va bene che “anche se io faccio prendere gli spacciatori poi escono dopo un quarto d’ora”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

15 Novembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»