Baobab, Salvini: “Era illegale, abbiamo fatto quello che si doveva”

Il vicepremier Salvini rivendica l'azione di sgombero del campo d'accoglienza per migranti Baobab, a Roma

Condividi l’articolo:

ROMA – “Era illegale? Sì. Stanno identificando decine e decine di persone distinguendo tra chi ha diritto di restare e chi non ha diritto di rimanere? Sì. I cittadini della Tiburtina si lamentavano? Sì. Abbiamo fatto ciò che si doveva fare”. Con queste parole, rilasciate in esclusiva al direttore di Leggo, Davide Desario, il ministro degli Interni, Matteo Salvini, ha commentato lo sgombero del Baobab Experience a Roma.

Leggi anche: Migranti, sgomberato il presidio Baobab a Tiburtina

Vogliamo riportare la legalità nei quartieri– ha continuato Salvini- il nostro è buon senso non accanimento. Ci sono più di 90 stabili occupati – alcuni da 20 anni – 4 pericolanti e 23 sottoposti a iniziative giudiziarie. Gli italiani pagano per il mancato sgombero di alcuni di questi palazzi. Quartiere per quartiere recupereremo il tempo perso”. L’intervista integrale al vicempremier sarà disponibile nell’edizione cartacea di Leggo di domani.

Leggi anche: I volontari del Baobab: “Qui aiutavamo i poveri, e continueremo”

Leggi anche:

13 Nov 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»