Napoli, De Magistris: “Pd a contropresidio debito? Vedo altre sensibilità”

NAPOLI – “Non so se il Pd parteciperà alla contromanifestazione. Per le telefonate e i messaggi che ricevo penso che, innanzitutto tra i militanti e gli elettori, ma anche tra le vari articolazioni del partito, ci siano ben altre sensibilità”. Lo spiega il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, parlando del contro presidio organizzato da movimenti civici in programma sabato in piazza Trieste e Trento, mentre a piazza Municipio si svolgerà la manifestazione “contro il debito ingiusto” organizzata dall’amministrazione comunale. Alcuni partiti, tra cui il Pd e la Lega, hanno dato la propria adesione. “Sulla Lega non dico niente, perché a Napoli non c’è”, ironizza il primo cittadino, spiegando che quella in programma sabato in piazza Municipio non sarà una manifestazione “del sindaco o dei partiti. 

Poi, c’è chi pensi di fare la battaglia del proprio orticello personale, semplicemente per dare qualche calcio istituzionale e politico a qualcuno che non considera avversario ma evidentemente nemico. Questa è la comunità del rancore alla quale non ci scriveremo mai“. “La maturità dei napoletani si è sempre dimostrata nei momenti decisivi ed è di gran lunga superiore rispetto alle promesse di qualcuno. Io – ragiona l’ex Pm – sono convinto che arriverà dal popolo una spinta decisiva per la vittoria di questa battaglia che comunque io farò da solo”.  E anche se alla manifestazione “dovesse presentarsi una persona sola, io anche da solo – dice de Magistris – combatterò questa partita fino alla fine per difendere i bisogni di questa città e i diritti dei cittadini”.

12 Aprile 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»