Lazio

L’Istituto di San Basilio cambia gestione: scongiurata la chiusura

ROMA – La scuola Zaveria Cassia non chiuderà. La notizia era nell’aria, cominciata a circolare già pochi giorni dopo l’assemblea di dicembre che invece aveva messo in allarme i genitori dei tanti bambini che frequentano la scuola di San Basilio, popoloso quartiere di Roma. Problemi economici e la crisi di vocazione avevano spinto le Sacramentine a decidere per la chiusura.

E invece, come nelle migliori storie di Natale, proprio durante le feste le prime indiscrezioni, le prime voci avevano già tranquillizzato i genitori: “Probabilmente si farà anche l’Open day”, inizialmente addirittura cancellato.

Del resto, per un istituto che sembrava non avere futuro che senso aveva farsi conoscere e apprezzare anche da gente nuova? E invece dopo pochi giorni sono iniziate a circolare nuove soluzioni per quanto riguarda una eventuale nuova gestione della scuola paritaria dell’infanzia e primaria, in queste ore il lavoro delle suore porterà alla definizione di quella migliore che dovrà subentrare a partire da settembre 2019.

L’annuncio dell’Open day, fissato per il 20 gennaio, è il primo passo verso l’esito positivo: a partire dalle 10 l’istituto sarà aperto al pubblico, sarà possibile visitare le aule spaziose, scoprire le attività che vengono portate avanti tutti i giorni dagli insegnanti, dalla musica alla lingua inglese, dal laboratorio di teatro a educazione motoria, allo studio dell’informatica. Finalmente una notizia positiva per un quartiere come San Basilio, che non perderà un pezzo importante della propria storia: un grande sospiro di sollievo per i piccoli alunni, per i genitori e per gli abitanti del quartiere che hanno frequentato la Zaveria Cassia e dove magari portano ancora i propri figli o nipoti. Appuntamento, quindi, il 20 gennaio in via Corridonia.

11 gennaio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»