Campania

Comunali, in Campania sbarca il Patto del Nazareno

NAPOLI – Dai leghisti agli ex staffisti di Luigi Cesaro, passando per la madre della Papi girl Noemi Letizia. A Portici, uno degli 88 Comuni della Campania che andranno al voto domenica, il senatore Enzo Cuomo, candidato sindaco del Partito democratico, schiera un plotone di 13 liste per assicurarsi un plebiscito.

Più che un Patto del Nazareno sembra una prova di forza del parlamentare, già sindaco della città per due volte con maggioranze bulgare.

A sfidarlo, c’è anche il candidato scelto da Luigi de Magistris per guidare il suo movimento DemA a Portici, Salvatore Iacomino.

Scompare il centrodestra, in parte inglobato proprio nelle liste di Cuomo, aperte anche a ex consiglieri di Forza Italia, PdL e An.

Il movimento fondato dal sindaco di Napoli si presenta anche ad Arzano, Sant’Antimo, Bacoli, Torre Annunziata e Melito dove il Pd riesce ad evitare l’inciucio col centrodestra, ricandidando Venanzio Carpentieri, segretario metropolitano del partito a Napoli.

Gli iscritti dem, infatti, avevano scelto di candidare Antonio Amente, già sindaco di Forza Italia a Melito. A sfidare Amente e Carpentieri anche Pietro D’Angelo, sostenuto anche da Articolo 1- MdP.

Il Comune più popoloso al voto è Pozzuoli: 387 candidati al Consiglio comunale su 80mila abitanti.

A sfidare l’uscente Vincenzo Figliolia del Pd, che non dovrebbe avere problemi a essere rieletto, c’è Forza Italia con l’aspirante sindaco Pasquale Giacobbe che presenta una sola lista, a testimonianza della profonda crisi del partito degli azzurri. Il vero sfidate del Pd è l’Udc che riesce a presentare 4 liste contro le 9 dei dem.

Ad Acerra, in provincia di Napoli, Paola Montesarchio (Ora si cambia) proverà a spodestare l’uscente Raffaele Lettieri con 7 liste di sinistra e destra. Tra gli altri candidati anche la lista ‘Noi con Salvini’ con l’aspirante sindaco Attilio Panagrosso, E’ il primo vero di banco di prova del leader leghista in Campania.

Tenta di conquistare un Comune anche DemA, Bacoli, dove il giovanissimo Josi Della Ragione, membro del coordinamento nazionale del movimento, cercherà di spuntarla dopo la vittoria del 2015.

Si vota anche a Somma Vesuviana dove anche il Pd ha ritirato la lista a seguito delle denunce di ‘Somma al Centro’ per presunte pressioni della criminalità organizzata, segnalate dal presidente della commissione regionale Anticamorra.

GLI ALTRI COMUNI AL VOTO

Tra gli altri Comuni sopra i 15mila abitanti al voto ci sono anche Ischia, Maddaloni, Mondragone, Agropoli, Capaccio Paestum, Mercato San Severino e Nocera Inferiore.

10 giugno 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»