Politica

Editoria, da Unicusano panoramica e dati sullo stato del settore digitale

ROMA – È un mondo che cambia tutti i giorni: la rivoluzione digitale investe ogni settore, dal modo in cui comunichiamo noi stessi a come fruiamo i contenuti altrui, compresi quelli formativi. La stessa editoria, dalla stampa dei quotidiani al mercato del libro, sta vivendo da oltre un decennio una trasformazione radicale. Cambiano gli strumenti attraverso cui gli utenti accedono ai contenuti, cambiano i canali presidiati dai grandi media, cambia la diffusione e l’accessibilità. Per alcuni l’editoria tradizionale è destinata a scomparire, per altri si tratta di un’evoluzione inevitabile e perfettamente gestibile dal settore.

L’Università Niccolò Cusano, in collaborazione con la Casa Editrice universitaria Edicusano, ha studiato i dati di settore alla ricerca di una risposta a queste domande, una risposta che forse ancora non c’è.

Di certo ci sono i dati, i numeri e le statistiche contenuti in una infografica apposistamente realizzata, che prova a fotografare la trasformazione in atto, la storia dell’editoria digitale, con un particolare focus sul mercato italiano e le sue prospettive future. Dalla crescita esponenziale dell’utilizzo dei device mobili, al crollo del fatturato di librerie ed edicole, fino ai più apprezzati modelli di eBook reader, l’infografica Unicusano offre una panoramica dell’editoria digitale degli ultimi anni e delle soluzioni impiegate dai grandi player del settore per fronteggiare le sfide di un mercato sempre più frammentato.

Leggi anche:

editoria-digitale-infografica
Infografica a cura dell’Università Niccolò Cusano.

Una fotografia necessariamente non esaustiva, ma che lascia riflettere sulle tendenze economiche, sui modelli di business attuabili e su un cambiamento ben più profondo che interessa non solo l’editoria ma che riguarda il modo in cui i cittadini di oggi, e di domani, si informano, studiano e prendono decisioni. Dallo spaccato emerge la virtuosa realtà di Edicusano, con all’attivo numerose collane scientifiche universitarie e la possibilità per autori emergenti di venire pubblicati sottoponendo i propri manoscritti alla commissione valutativa nella sezione ‘Pubblica con Noi’. Una realtà che sfrutta appieno le potenzialità dell’editoria digitale, sposando una filosofia che mescola qualità dei contenuti, accessibilità online e attenzione all’ambiente.

Ti potrebbe interessare:

9 luglio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»