Roma, sgombero a Ostia di un appartamento occupato da membri del clan Spada

ROMA – Ancora uno sgombero ai danni di un membro del clan Spada a Ostia. L’operazione scattata alle prime luci dell’alba in via Antonio Zotti, nel quartiere di Nuova Ostia, ha visto in campo decine di agenti della Polizia di Roma Capitale guidati dal comandante Antonio Di Maggio, con il supporto della Polizia di Stato. Obiettivo un appartamento al quinto piano di una palazzina al civico 67, occupato abusivamente.

SGOMBERO IN ABITAZIONE CLAN SPADA, TROVATE ARMI PER CACCIA A LEONI

E’ in corso lo sgombero da parte della Polizia locale di Roma Capitale all’interno di un’abitazione occupata da un membro del Clan Spada in via Zotti a Ostia. L’appartamento, secondo quanto si apprende, è indebitamente occupato da Alberto Renzi, marito di Adelina Spada, non presente al momento dello sgombero.

All’interno sono state rinvenute armi bianche, una in particolare di provenienza esotica, utilizzata probabilmente per cacciare i leoni. Le operazioni sono tutt’ora in corso. Sul posto circa 160 agenti della Polizia di Roma Capitale.

All’interno è stato trovato anche un sistema di controllo artigianale, composto da una telecamera collegata allo spioncino della porta che trasmetteva le immagini dell’esterno direttamente ad un cellulare.

LEGGI ANCHE:

Ostia, colpo ai Triassi: rivali degli Spada guidati da un ex banda Marranella

A Ostia lo sgombero della casa occupata dalla famiglia di Silvano Spada

A Ostia lo sgombero della casa occupata dalla famiglia di Silvano Spada

6 novembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»