Lazio

Elezioni, a Roma Gentiloni in pole. Ok Bonino, Taverna e Binetti

ROMA – Nel collegio 1 di Roma Trionfale (Centro Storico, Esquilino, Testaccio, Trastevere, Flaminio), valido per un seggio alla Camera, il premier uscente Paolo Gentiloni si dirige verso la vittoria. Al momento sono state scrutinate 95 su 218 e l’esponente del Pd si trova a 19.724 preferenze, contro le 14.643 di Luciano Ciocchetti per il centrodestra e le 7.970 dell’esponente del M5S Angiolino Cirulli.

Sempre nel collegio 1, ma al Senato, Emma Bonino veleggia verso il trionfo con 72.710 preferenze a più di metà spoglio (362 su 552). Staccati Federico Iadicicco del centrodestra, a 60.033, e l’avvocato Claudio Consolo del M5s, a 35.510.

Tornando alla Camera, nel collegio 4 Collatino (San Basilio, Pietralata, Ponte Mammolo, Lunghezza), quando siamo a 108 sezioni su 254, il pentastellato Massimiliano De Toma (20.991) dovrebbe affermarsi ai danni di Renata Polverini (18.290) e del professore universitario Cesare San Mauro (14.953).

La senatrice uscente Paola Taverna sarà riconfermata al Collegio 2 di Roma con 59.894 voti, rispetto ai 54.255 di  Maria Grazia Cacciamani e i 42.733 di Oreste Pastorelli. Al Senato, ma al collegio 3, sarà battaglia all’ultimo voto: al momento, 436 sezioni su 622, la cattolica Paola Binetti, in corsa per il
centrodestra è avanti con 62.780, rispetto ai 61.166 di Pina Maturani del Pd e i 61.567 del pentastellato Mauro Vaglio.

Sempre con il M5S il bronzo olimpico di Montreal 1976 nel judo, Felice Mariani, dovrebbe prendersi il seggio 6 del Tuscolano. A 121 sezioni su 230 il pentastellato è avanti con 19.462 voti, davanti a Ileana Argentin (17.501) e Fabio Rampelli (17.374).

Al collegio 8 Eur dovrebbe spuntarla la super-renziana Patrizia Prestipino, con 20.806 voti a quasi metà spoglio (120 su 277). Staccato l’esponente di Forza Italia Davide Bordoni (17.590) e il pentastellato Daniele Piva (16.683).

Al collegio 10 Gianicolense la battaglia è sul filo di lana e al momento (111 su 257) davanti a tutti c’è il Radicale Riccardo Magi, in corsa per il centrosinistra con 18.276 voti, contro i 17.098 della candidata del centrodestra, Olimpia Tarzia, e i 15.246 della ‘Iena’ Dino Giarrusso.

5 marzo 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»