Europee, Calenda: “Obiettivo 30% con elettori del centrodestra delusi da Salvini”

L'ex ministro dello Sviluppo Economico presenta il suo manifesto 'Siamo Europei'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “L’obiettivo e’ superare il 30% rivolgendoci anche a elettori del centrodestra delusi da Salvini. Oggi non ci sono piu’ grandi partiti dietro, la chiave e’ quindi la mobilitazione popolare. L’unico grande partito e’ il Pd ma bisogna andare oltre il Pd, che da solo non puo’ rappresentare tutti i cittadini che vogliono restare saldamente in serie A in Europa”. Cosi’ l’ex ministro dello Sviluppo, Carlo Calenda, presentando a Roma il manifesto ‘Siamo europei’.

LEGGI ANCHE: Il manifesto di Calenda per rifondare l’Unione Europea supera le centomila adesioni

EUROPEE. CALENDA: NON STUPISCE DIETROFRONT VERDI, +EUROPA SARÀ DENTRO

I Verdi si sfilano dal manifesto? “Non avevo dubbi, i Verdi italiani sono molto diversi da quelli europei, hanno posizioni molto ideologiche vedi l’opposizione al gas e la chiusura dell’Ilva. Mi sorprende maggiormente +Europa” .Cosi’ l’ex ministro dello Sviluppo, Carlo Calenda, presentando a Roma il manifesto ‘Siamo europei’.

Sul partito della Bonino Calenda si dice pero’ piu’ fiducioso. “Credo siano solo dinamiche congressuali. Non ho dubbi che con una lista europeista saranno dentro anche loro. Un recente sondaggio Svg ha dimostrato che la quasi totalita’ degli elettori +Europa e’ favorevole ad entrare nella lista, sarebbe strano scegliere una strada diversa”, conclude.

LEGGI ANCHE: Bonino: “Ok manifesto Calenda ma no a listone unico”. Lui: “Lo rispetto ma vado avanti”

PD. CALENDA: SMERIGLIO INGENEROSO, NOI VOGLIAMO UNIRE

“Sui governi del Pd Smeriglio ha dato un giudizio negativo in modo ingeneroso e liquidatorio”. Cosi’ l’ex ministro dello Sviluppo, Carlo Calenda, presentando a Roma il manifesto ‘Siamo europei’.

Sul manifesto per le europee, aggiunge Calenda, lo stesso Smeriglio “dice che non ha interesse. Ma se abbiamo messo insieme 150mila persone il nostro obiettivo e’ riunificare il Pd su una posizione unica. Cerchiamo di non dividerci”.

LEGGI ANCHE: Europee, Calenda: “No ammucchiate, fuori Forza Italia e Leu. Boschi? Arrogante”

PIL. CALENDA: SERVE PIANO INVESTIMENTI, SE DI MAIO VUOLE FACCIAMO PUNTO

“Bisogna mettere in campo un piano di investimenti privati. Occhio, perche’ nell’ultima recessione un quarto del nostro settore manifatturiero era scomparso” .Cosi’ l’ex ministro dello Sviluppo, Carlo Calenda, presentando a Roma il manifesto ‘Siamo europei’. “Io gia’ l’ho detto a Di Maio, ma lui non ha risposto: sono a disposizione per fare un punto per quella che e’ la mia esperienza”, aggiunge Calenda.

LEGGI ANCHE: Migranti, Calenda: “Presidiare i confini, folle dire ‘chi vuole venga’”

TAV. CALENDA: SCENEGGIATA, GOVERNO LITIGA CON TUTTI E TRA DI LORO

Sulla Tav “assistiamo a sceneggiate continue. Il governo e’ in lite con chiunque e tra di loro. Ma si puo’ andare avanti cosi’? E’ uno stato continuo, tra negazione e casino”. Cosi’ l’ex ministro dello Sviluppo, Carlo Calenda, presentando a Roma il manifesto ‘Siamo europei’.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

1 Febbraio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»