Migranti, Calenda: “Presidiare i confini, folle dire ‘chi vuole venga’”

Poi, osserva: "Se succede un disatro marittimo a cui risponde una ong, proprio perché è un'emergenza, gli si dà un mano e li si soccorre"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Io li farei sbarcare” i migranti a bordo della Sea Watch 3, “pur condividendo il pensiero di Salvini quando dice che l’Italia ha fatto molto più di altri Paesi europei”. Così Carlo Calenda, ospite dell’Intervista di Sky. “Non possiamo dire che le frontiere sono aperte a chiunque- aggiunge- i confini di un Paese vanno presidiati. Non possiamo dire all’Africa chi vuole venga, è una follia”.

Leggi anche: Sea Watch, “I minori devono sbarcare subito”. In campo Procura e garante minori

Poi, osserva: “Se succede un disatro marittimo a cui risponde una ong, proprio perché è un’emergenza, gli si dà un mano e li si soccorre”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

26 Gennaio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»