Otto milioni di euro alle università calabresi per formazione in campo digitale

Un investimento che "creerà concrete opportunità di lavoro" secondo il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO CALABRIA – “Per la formazione nel campo delle competenze digitali abbiamo investito 8 milioni di euro anche per far fronte alla forte domanda da parte delle imprese e della pubblica amministrazione di formazione in questo settore che, siamo certi, creerà concrete opportunità di lavoro”. Così il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio, intervenendo alla Cittadella regionale a Catanzaro all’incontro informativo sullo stato di avanzamento dell’avviso ‘Misure di politica attiva per lo sviluppo delle competenze digitali’.

All’iniziativa ha partecipato anche il dirigente generale del dipartimento presidenza Fortunato Varone. “Con questo bando – ha proseguito Oliverio – ci poniamo l’obiettivo di sviluppare le competenze scientifiche, tecnologiche e professionali dei giovani disoccupati attraverso percorsi formativi e servizi per il lavoro.

Abbiamo voluto puntare nella direzione di un profilo professionale che con certezza consentirà sbocchi professionali perché esprime una fortissima domanda da parte dell’impresa e della pubblica amministrazione.

I beneficiari del bando sono infatti, in forma associata tra di loro, i singoli Dipartimenti universitari calabresi e anche europei, gli organismi di formazione e le imprese operanti nei settori collegati alle figure professionali previste”. Per il governatore si tratta di una sorta “di polizza d’investimento” sul futuro dei giovani calabresi tanto che nella stesura dell’Avviso “abbiamo dato – spiega – molta considerazione alla qualità della formazione in termini di capacità di sviluppare competenze adeguate a supportare i processi di innovazione, con l’obiettivo di rispondere ai fabbisogni del mercato del lavoro e delle imprese regionali e delle Università”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»