Working Class Heroes. Camminando e cantando la canzone del primo maggio

Un film di Giandomenico Curi prodotto da AAMOD (Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico)
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda QUI il film di Giandomenico Curi prodotto da AAMOD (Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico): WORKING CLASS HEROES. CAMMINANDO E CANTANDO LA CANZONE DEL PRIMO MAGGIO

ROMA – Un viaggio (decisamente poco ortodosso) dentro il tema del lavoro e del primo maggio, accompagnato dalla presenza, strabica e incostante, della macchina da presa, a partire da Sortie d’usine (l’uscita dalla fabbrica) dei fratelli Lumière, sulla quale Harun Farocki ha poi costruito una sua teoria che riguarda appunto il rapporto tra la fabbrica (cioè sfruttamento e alienazione) e il cinema (divertimento, consumo, spettacolo). Ed è il cinema, insieme alla canzone, che ha creato i suoi working class heroes, gli eroi della classe operaia di cui parla Lennon, ma anche Springsteen, Cocker, Strummer, Bragg, i Gang e via elencando.

Al centro del film rimane tuttavia lo zoccolo duro del cinema documentaristico, le immagini che, anche grazie al lavoro di documentazione dell’AAMOD, per anni hanno accompagnato il grande fiume del popolo del primo maggio, camminando, cantando, rivendicando un altro mondo possibile.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

30 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»