Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Regionali Friuli Venezia Giulia, vince Fedriga. Salvini: “Andiamo a governare”

L'affluenza delle 23 dava un dato del 49,65%. Lo spoglio delle schede è partito alle 8
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Massimiliano Fedriga è il nuovo presidente del Friuli Venezia Giulia. Quando mancano ormai una trentina di sezione da scrutinare, ha ottenuto il 57,18% dei voti.

“RISULTATO SOPRA OGNI ASPETTATIVA”

“Ringrazio i cittadini di questa Regione per un risultato sopra ogni aspettativa, questo ci porta ovviamente l’onore di poter rappresentare al meglio questa terra e l’onere di garantire il cambiamento“, dice Massimiliano Fedriga prendendo la parola una volta entrato nell’aula del Consiglio regionale a Trieste tra applausi e flash fotografici.

Prosegue Fedriga: “Il centrodestra risulta una forza incredibile con un consenso che neanche i migliori sondaggi potevano considerare, la Lega ha avuto il più grande risultato della storia di questa regione e di questo anche da segretario del movimento non posso che rallegrarmene”, dunque “quell’esigenza di cambiamento emersa il 4 marzo è stata rafforzata da questa tornata elettorale del Friuli Venezia Giulia. Mi auguro- aggiunge- che questa scelta portata avanti dai cittadini possa essere utile anche a livello nazionale per favorire quel cambiamento ribadito ancora con più forza”.

Secondo il neo governatore leghista: “La volontà dei cittadini non può essere lasciata da parte e non si può dimenticare che un centrodestra al 56-57% non può che essere forza di governo”. Conclude Fedriga: “Vi disturberò nei prossimi giorni, le scelte non verranno fatte da una persona sola al comando ma c’è una coalizione, una squadra e tutta la comunità regionale che prima di qualsiasi scelta voglio ascoltare. L’errore fatto dalla giunta uscente non sono solo riforme sbagliate ma il totale scollamento dalle nostre comunità: vogliamo riallacciare i rapporti, ascoltare, cercare di fare e correggerci se sbagliamo tenendo i piedi ben piantati a terra”.

FEDRIGA IN VANTAGGIO CON il 55,77%

Il candidato presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga per il centrodestra, con il 55,77% dei voti, e’ in vantaggio sugli avversari di centrosinistra Sergio Bolzonello che lo segue con il 28,75%, del Movimento 5 stelle Alessandro Fraleoni Morgera al 13,11% e Sergio Cecotti del Patto per l’Autonomia al 2,37%. Le sezioni scrutinate sono 340 su 1.369. La rilevazione dei dati e’ a cura del servizio elettorale della Regione Friuli Venezia Giulia. L’affluenza alle urne e’ stata, nella giornata di ieri – domenica 29 aprile – pari al 49,61%.

Alle ore 19 di ieri l’affluenza era appena del 38,37%, cioè 424.869 votanti su 1.107.415 iscritti. Il dato conclusivo delle 23 è stato di un’affluenza del 49,65 %: sono andati a votare 549.069 elettori su un totale di 1.107.415 aventi diritto.

Cinque anni fa, quando si era votato su due giorni, il 21 e 22 aprile 2013, l’affluenza finale era stata del 50,48%. Debora Serracchiani (centrosinistra) aveva vinto con il 39,39%. Renzo Tondo (centrodestra) si era fermato al 39%. L’affluenza  alle politiche del 4 marzo scorso si era attestata al 75,12%. Lo spoglio e’ ancora in corso.

FEDRIGA RINGRAZIA GLI ELETTORI: ORA AL LAVORO

Grazie alla mia gente. Grazie alla mia terra. Ora al lavoro ascoltando e costruendo”. Sono le prime parole, affidate a Facebook, del candidato presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga per il centrodestra.

Fedriga sempre più vicino alla vittoria con il 56,93% a 1083 sezioni scrutinate su 1369, questi i dati rilevati dall’ufficio elettorale della Regione.

SALVINI: ANDIAMO A GOVERNARE IO SONO PRONTO

“Dopo i Molisani, anche donne e uomini del Friuli Venezia Giulia ringraziano il Pd per l’egregio lavoro svolto, e salutano Di Maio & Compagni. Grazie. Andiamo a governare. Io sono pronto“. Matteo Salvini, segretario della Lega, lo scrive su Twitter pubblicando la foto di un due di picche.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»