A Padova due casi di dengue, arriva dal Messico

A contrarre la malattia sono stati due giovani di 32 e 29 anni rientrati il 20 agosto da un viaggio in Messico
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

VENEZIA – Due casi di febbre Dengue sono stati registrati negli ultimi giorni a Padova. Si tratta di due soggetti di 32 e 29 anni rientrati il 20 agosto da un viaggio in Messico, dove al momento è in corso un’epidemia. Una volta arrivati in Italia, i giovani si sono mossi tra tre indirizzi di Padova (via Paruta, via Lovarini e Via Todesco), e uno dei due è rientrato dalla sua famiglia di origine nel comune di Albignasego.

Le misure preventive che comprendono la disinfestazione delle zanzare, vettori del virus, e la ricerca e l’eliminazione di acque stagnanti, fonte di focolai, con ispezione porta a porta delle abitazioni comprese in un raggio di 100 metri da quelle dei contagiati. Lo rende noto l’Ulss 6 Euganea, ricordando che la febbre Dengue è un virus trasmesso all’uomo dalla puntura di zanzare infette come la zanzara tigre (Aedes Albopictus). Si presenta come una forma febbrile accompagnata da forti dolori muscolari e articolari, cefalea, eruzione cutanea, congiuntivite.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

29 Agosto 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»