Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Politico Parlamentare, edizione del 29 luglio 2021

tg politico 29 luglio
In questa edizione: scaricati oltre 41 milioni di green pass, lo slittamento delle riforme di fisco e concorrenza, la protesta no-vax sotto casa del sindaco di Pesaro, la lettera di Patrick Zaki dal carcere in Egitto
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

SCARICATI OLTRE 41 MILIONI DI GREEN PASS

Sono 41 milioni e 300mila i green pass scaricati in Italia fino a oggi. Un numero “molto significativo” secondo il ministro della Salute Roberto Speranza. Il trend è in costante crescita. Sono infatti un milione e 300mila gli italiani che ogni giorno stanno scaricando il certificato vaccinale. Buoni anche i numeri della campagna. Ad oggi il 58% degli italiani ha completato il ciclo mentre si arriva al 66% considerando chi ha ricevuto solo la prima dose. Nel frattempo la Fondazione Gimbe avverte: siamo entrati nella quarta ondata, negli ultimi sette giorni le vittime sono cresciute del 46%, 111 i decessi rispetto ai 76 della scorsa settimana.

FISCO E CONCORRENZA, LE RIFORME SLITTANO A SETTEMBRE

Adesso bisogna chiudere i capitoli giustizia e green pass. Non c’è più tempo per varare la riforma del fisco e il ddl sulla concorrenza prima della pausa estiva che scatta l’8 agosto. Il governo è costretto a rinviare le due leggi che nel Recovery plan si era impegnato ad approvare entro il mese di luglio. Se ne riparlerà in Consiglio dei ministri a settembre. Palazzo Chigi avrà dunque un mese abbondante per trovare la quadra sul fisco. Tra i temi sul tavolo, bisogna decidere se ridurre gli scaglioni dell’Irpef o adottare l’aliquota continua sul modello tedesco. Quanto al ddl Concorrenza, invece, i nodi riguardano la revisione dei servizi pubblici locali e le concessioni. A settembre sarà forse più chiara anche la dote con cui finanziare i provvedimenti, visto che il cantiere della legge di bilancio dovrà essere già a buon punto.

NO-VAX SOTTO CASA DEL SINDACO DI PESARO, RICCI LI DENUNCIA

Manifestazione ‘no Green pass’ davanti alla casa del sindaco di Pesaro Matteo Ricci. Decine di persone si sono ritrovate sotto il balcone del primo cittadino della città marchigiana per protestare contro l’obbligo del lasciapassare che sarà richiesto a partire dal 6 agosto per accedere in bar e ristoranti al chiuso. A guidare il corteo Umberto Carriera, a capo del movimento IoApro. “Siete degli squadristi, denuncerò tutti i responsabili per intimidazione“, la replica del sindaco Ricci che ha anche scritto alla ministra dell’Interno Lamorgese per protestare contro una gestione dell’ordine pubblico ritenuta “inadeguata”.

“NON SONO OTTIMISTA MA COMBATTO”, LA LETTERA DI ZAKI

“Combatterò finché non tornerò a studiare a Bologna”. Patrick Zaki dal carcere scrive alla fidanzata. La lettera è stata consegnata alla famiglia durante una visita nel carcere egiziano di Tora dove lo studente dell’Università di Bologna è detenuto dal 5 marzo 2020. I toni che usa Zaki sono duri. “La situazione peggiora – scrive Zaki – l’indagine è ripresa e probabilmente andrò a processo. Non sono ottimista ma combatto“. Il dramma del ricercatore, classe ’91, è iniziato il 7 febbraio 2020. Quel giorno, tornato in Egitto per fare visita ai parenti, venne catturato dagli agenti dei servizi segreti all’aeroporto del Cairo con l’accusa di terrorismo e propaganda sovversiva.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»