Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Manifestazione No Vax sotto casa del sindaco di Pesaro: “Mia figlia spaventata, denuncio tutti”

no vax pesaro
"Siete degli squadristi, vergogna", scriveva Ricci su twitter postando la foto dei manifestanti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il sindaco di Pesaro Matteo Ricci denuncia sui social una manifestazione no-vax sotto casa sua. “Da non credere. E io non ci sono neanche a casa, con famiglia e figli increduli e spaventati. Siete degli squadristi, vergogna“, scriveva Ricci su twitter, postando la foto dei manifestanti.

LEGGI ANCHE: IoApro in piazza contro il green pass, c’è anche Forza Nuova: insulti ai giornalisti

La libertà non sapete neanche cosa sia. Vaccinarsi è un dovere civico e morale, come ha detto Mattarella“, le parole di Ricci, che ha annunciato azioni legali. “Ho dato mandato all’avvocato per denunciare tutti. È inammissibile che vengano a manifestare sotto casa del sindaco, violando la libertà personale e della mia famiglia e spaventando i miei figli. La libertà di ognuno di noi finisce dove inizia quella degli altri, ieri sera hanno dimostrato qual è la loro idea di libertà”, ha dichiarato.

Immediata la solidarietà espressa da esponenti Pd sui social. “Vai avanti Matteo Ricci. Siamo con te. Vaccinarsi” scrive il segretario del Pd Enrico Letta su twitter, mentre Zingaretti aggiunge: “Con Matteo Ricci. Per la libertà quella vera, senza paura!”.

“Ringrazio tutti coloro che hanno espresso solidarietà in queste ore a me e alla mia famiglia. Squadristi e vigliacchi, perché io a casa non c’ero. Ma non sarà difficile individuare i responsabili, perché i social sono pieni di foto e video. Il capo del movimento #ioapro ha pubblicato storie su Instagram, girate davanti il portone di casa mia“. Poi annuncia: “Ho scritto al ministro Lamorgese, perché la gestione dell’ordine pubblico è stata del tutto inadeguata. Com’è possibile che sia stato permesso un corteo sotto casa del sindaco? Com’è possibile che per quasi 40 minuti siano stati sotto casa mia, suonando il campanello, senza che nessuno sia intervenuto? È una cosa inaudita, la dimostrazione che i sindaci sono esposti in prima linea su tutti i fronti. Chiediamo serenità per noi e per le nostre famiglie. Spero che il ministro Lamorgese prenda provvedimenti. Se volevano intimidirmi hanno ottenuto l’effetto contrario. Come ha detto il presidente Mattarella vaccinarsi è un dovere, il green pass è uno strumento utile per garantire sicurezza sanitaria e ripresa economica. Non vogliamo più richiudere, ma andare avanti con la stagione turistica e con la crescita nel nostro Paese e nella nostra città”, conclude il sindaco di Pesaro.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»