Province, Brugnaro: “Efficientamento ma con riforma della Costituzione”

VENEZIA – “Per quanto riguarda le Province, io sono dell’idea che andrebbero rintuzzate se ci fosse il piano sull’allargamento delle Regioni”. Ovvero, “è tutta la riforma costituzionale che andrebbe fatta”. Lo afferma il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, che è anche sindaco metropolitano, oggi ad Asseggiano a margine dell’inaugurazione della pista ciclabile realizzata sul tracciato dell’ex ferrovia Valsugana.

“L’idea che ho io sono le macro Regioni. Le Regioni dovrebbero allargarsi, ce ne stanno tre o quattro, cinque in Italia. Perché anche quelle sono un centro di spesa, non soltanto il governo e lo Stato”, prosegue Brugnaro.

“Lo Stato è pesantissimo, noi qui a Venezia abbiamo fatto questo, abbiamo ristrutturato la macchina del Comune”, eliminando doppioni e inefficienze, “e questo va fatto in tutto lo Stato, nelle Province, le Città metropolitane”. Insomma, “le Province non sono un organo per cui si può decidere le tengo o le elimino. Potrebbero essere efficientate, magari allargando le Città metropolitane a più Province, potrebbero esserci le Regioni che diventano magari macro Regioni dentro un impianto federale che magari può essere anche a due velocità se qualcuno non è in grado oggi”, conclude il sindaco.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

29 Aprile 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»