hamburger menu

Gas e libero mercato, in Veneto bolletta da 1600 euro a 80enne: prima ne spendeva 260

In Veneto una signora di 80 anni ha ricevuto una bolletta del gas di 1600 euro, mentre solitamente ne spendeva 260: la bolletta, causata dalla scadenza delle offerte, verrà ridotta. Ma non è certo l'unico caso, i consiglieri chiedono attenzione

Pubblicato:29-01-2024 19:22
Ultimo aggiornamento:29-01-2024 19:30
Canale: Cronaca
Autore:
bollette anziani
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

VENEZIA – “A Venezia molti utenti stanno ricevendo bollette del gas incredibilmente elevate dopo la scadenza delle loro offerte. Un caso emblematico è quello di un’anziana di 80 anni di Martellago in provincia di Venezia, che ha visto la sua bolletta del gas salire a 1.600 euro, rispetto ai 263 euro dell’anno precedente. Una cifra più che quadruplicata per la signora che percepisce la pensione minima.

Fortunatamente l’intervento dell’Adico ha fatto sì che i responsabili di Enel abbiano deciso di rivedere quell’importo, ma si tratta di un’eccezione, quando invece sono numerosi i cittadini che stanno segnalando all’associazione dei consumatori bollette elevatissime per la scadenza delle offerte”. Sono le parole dei consiglieri regionali dell’Intergruppo Lega-Liga Veneta, Gabriele Michieletto e Roberta Vianello.

“Chiediamo agli organi competenti di vigilare ed attenzionare queste situazioni– commentano i consiglieri- che possono portare anche ad epiloghi tragici: non sono nuovi i casi di malore tra gli anziani che ricevono bollette ‘lievitate’ rispetto a quelle abituali. Basta ricordare il caso dell’88enne residente a Camporosso in provincia di Imperia, che ha avuto un malore con esito mortale dopo lo shock per una bolletta da 15mila euro. Un errore in quel caso, ma fa poca differenza, perché ciò che conta è il trauma di vedere una cifra importante nella bolletta rispetto a quelle che si è abituati a versare”, concludono Michieletto e Vianello.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2024-01-29T19:30:19+01:00