A Roma farmacie senza vaccini, Federfarma: “In attesa di 20mila dosi”

La vendita al pubblico è iniziata il 16 ottobre, i ritmi sono stati inarrestabili: "Anche tutta la tranche in un giorno solo"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – A poco più di dieci giorni dall’inizio della vendita nelle farmacie, le dosi di vaccino antinfluenzale iniziano a scarseggiare. Da Montesacro ai Parioli, da San Lorenzo a Testaccio, dal Casilino all’Eur, sono tante le zone di Roma in cui i farmacisti chiedono ai cittadini di prenotarsi o riprovare a passare tra una decina di giorni. A chiarire la situazione all’agenzia Dire è il presidente di Federfarma Roma, Andrea Cicconetti: “Stiamo aspettando le 20mila dosi settimanali che ad oggi non sono ancora arrivate. Speriamo di averne notizia presto”.

Dal 16 ottobre, giorno in cui si è aperta la possibilità di acquisto dei vaccini antinfluenzali nelle farmacie di Roma e del Lazio, la vendita è stata inarrestabile. “Abbiamo avuto un ritmo pazzesco- sottolinea Cicconetti- La prima tranche di 20mila vaccini è andata via in quattro giorni, la seconda tranche addirittura in un giorno, perché erano quasi tutte prenotazioni. E’ probabile che accadrà lo stesso con la prossima, quando arriverà”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

28 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»