hamburger menu

Quirinale, al via vertice centrodestra. Tajani: “Noi coesi, sinistra no. Trattative lunghe”

Il coordinatore di Forza Italia: "Draghi? Il governo deve arrivare a fine legislatura"

28-01-2022 12:42
ANTONIO TAJANI
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA -“Siamo tutti qui, stiamo lavorando tutti assieme, il centrodestra è coeso. Abbiamo dimostrato anche ieri, mentre la sinistra si è divisa noi abbiamo dato prova di grande compattezza, con la non partecipazione al voto, che era una dimostrazione di serietà e coesione del centrodestra”, Antonio Tajani, coordinatore di Forza Italia, lo dice arrivando al vertice del centrodestra.  Presenti Matteo Salvini, Giorgia Meloni, Antonio Tajani, Lorenzo Cesa, Antonio De Poli, Maurizio Lupi, Giovanni Toti, Luigi Brugnaro.

“Stiamo lavorando, stiamo discutendo, ci stiamo confrontando, abbiamo parlato anche con tutte le altre forze politiche. Mi sono sentito con Letta, con Conte, abbiamo parlato, vediamo cosa succederà. Le trattative sono lunghe“, ha specificato Tajani.

OPZIONE DRAGHI? “IL GOVERNO DEVE ARRIVARE ALLA FINE DELLA LEGISLATURA”

Mario Draghi potrebbe essere ancora un’opzione? “Noi siamo a sostegno del governo Draghi, a sostegno della presenza di Forza Italia nel governo, siamo convinti che il governo debba andare avanti fino alla fine della legislatura, ma non abbiamo cambiato la nostra posizione politica. Draghi è il presidente del Consiglio che noi sosteniamo, col quale stiamo lavorando benissimo, è giusto che ci sia un confronto anche con lui, noi crediamo che debba esserci alla fine una soluzione che permetta al governo di andare avanti e di avere un Presidente della Repubblica che sia frutto di un consenso il più largo possibile”, spiega Tajani.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-01-28T12:42:37+02:00