Migranti, Bartolo contro Minniti: “Il Pd si dissoci”

L'ex ministro dell'Interno aveva suggerito la correlaizone tra migrazioni e diffusione del Covid. Il medico di Lampedusa: "Non posso fare a meno di chiedermi quale sia la posizione del Pd sui migranti"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Appena qualche settimana fa l’assemblea del Pd, all’unanimità, aveva deciso di votare contro il rifinanziamento alla guardia costiera libica. Il voto in Aula nel Parlamento italiano, lo sappiamo bene, è andato diversamente. Adesso leggiamo le fantasiose opinioni personali dell’ex ministro dell’Interno Marco Minniti che, sulla base di non si capisce quali riscontri scientifici, ci racconta di una presunta correlazione tra il Covid e la migrazione delle persone che scappano da quelle terre depredate dal civilissimo Occidente”. Così, sui social network, l’eurodeputato e vicepresidente della Commissione LIBE, Pietro Bartolo.

LEGGI ANCHE: Sulla Libia il Pd si spacca, Fiano a Orfini: “Non devi dividerci in buoni e cattivi”

“Sarebbe stato bello- prosegue Bartolo- leggere una pubblica presa di posizione, magari in direzione ostinata e contraria, da parte dei vertici del partito guidato da Nicola Zingaretti. Per questo non posso fare a meno di chiedermi quale sia realmente la posizione del Partito Democratico sui migranti. Le parole possono essere macigni. Ma ci sono silenzi che rischiano di pesare ancora di più”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

27 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»