Spiagge, hotel, musei: ecco il braccialetto che suona se sei troppo vicino

Lo ha progettato una società di Montecchio Maggiore, in Veneto: non registra dati personali e vibra avvisando chi lo porta se la distanza dagli altri scende sotto il metro
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

BOLOGNA – Un braccialetto bluetooth che ti avvisa se le distanze di sicurezza tra le persone non sono mantenute: può servire negli alberghi, nelle strutture sportive, negli stabilimenti balneari., oppure nei musei. Come? Vibra, si accende ed emette un avviso acustico se la distanza dagli altri scende sotto il metro. Si chiama ‘mt-1’ ed è un dispositivo di protezione individuale messo a punto da ‘eXelen’, società venete attiva nel settore dell’energia e dei servizi energetici nell’ottica di aiutare il distanziamento di sicurezza in conformità con le raccomandazioni anti Covid‐19 e con il marchio Ce.

‘mt-1’ permette di tutelare la salute di dipendenti e clienti, all’interno di spazi e aree in cui risulta difficile garantire la distanza di sicurezza, come aziende, hotel, stabilimenti balneari, strutture sportive e museali. In caso di avvicinamento a una distanza inferiore al metro da un dispositivo identico, il braccialetto mt-1 vibra, attiva il Led ed emette un avviso acustico che aiuta tutti a mantenere la distanza di sicurezza, anche quando si è intenti a lavorare o a divertirsi in spiaggia.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, la Liguria pensa a un braccialetto per le spiagge: suona se ti avvicini troppo

“SARANNO UTILIZZATI NEI CENTRI ESTIVI A MILANO”

“Siamo felici di presentare sul mercato il nostro prodotto di punta per il controllo del distanziamento in questa complessa fase 2 – afferma Luca Pagani, amministratore unico di eXelen, consapevoli che mt-1 possa essere di reale e concreto aiuto nelle attività di mantenimento della distanza sociale. Abbiamo già siglato un accordo con Quanta Club, realtà di riferimento nell’offerta sportiva e di campus estivi a Milano che ha deciso di dotarsi di braccialetti mt-1 da impiegare nei loro “Camp Estivi” dedicati a bambini a ragazzi“.

“Siamo in trattativa, inoltre- prosegue Pagani- con numerose altre realtà soprattutto in ambito turistico e ricettivo che si sono mostrate particolarmente interessate al nostro prodotto. Un successo determinato sicuramente dall’attualità del prodotto ma anche dalla qualità e dal prezzo particolarmente interessante”.

Non meno importante l’aspetto legato alla privacy, perché nessun dato sensibile o informazione personale viene condiviso con eXelen o tra i vari dispositivi. Inoltre, non viene attuato alcun rilevamento della posizione, permettendo a tutti di poterlo utilizzare con tranquillità tutto il giorno.

‘mt-1’ diventa così un vero alleato del social distancing, perché evita gli assembramenti, ma anche del contact tracing. Infatti, attraverso l’App “mt‐gateway”, vengono rilevati in tempo reale i dati raccolti dai vari dispositivi: nel caso di una diagnosi di Covid‐19 positiva, è possibile tracciare tutti i contatti avvenuti e individuare rapidamente coloro per i quali effettuare i necessari controlli sanitari previsti dai protocolli sanitari.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

27 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»