App e controlli in quad: ecco il piano anti-Covid di Roma per le spiagge libere

Il lungomare di Ostia sarà pedonalizzato su una carreggiata dove sarà realizzata anche una ciclabile
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Paline in legno per delimitare gli spazi in spiaggia, controlli direttamente in entrata ma anche sulla sabbia, a bordo di quad, e sopratutto una nuova app che segnalerà in tempo reale le spiagge che avranno ancora disponibilità di spazio e quelle già piene e di conseguenza chiuse a nuovi accessi. Queste le caratteristiche del Piano strategico per la stagione balneare 2020 sul litorale romano ideato a causa dell’emergenza Covid-19 e presentato quest’oggi dal Comune di Roma, durante la prima conferenza stampa dal vivo dall’inizio del lockdown, dal sindaco di Roma, Virginia Raggi, e dalla presidente del Municipio X, Giuliana Di Pillo. 

Il Piano riguarderà le spiagge libere. “Controlleremo e contingenteremo gli accessi alle nostre spiagge garantendo le distanze- ha spiegato Raggi- Ma il cuore del progetto è l’app che ci consentirà di monitorare in tempo reale la situazione. Funzionerà come un semaforo: l’app segnalerà il verde quando la spiaggia sarà libera, il giallo quando l’affluenza salirà e i posti saranno quasi terminati e rosso quando la spiaggia sarà piena. L’app non permetterà di prenotare. In questo modo consentiremo ai cittadini di accedere alle spiagge in totale sicurezza e nel rispetto delle regole”. 

Il litorale romano sarà poi suddiviso in tre settori: Castel Porziano e Capocotta, Ostia centro e Ostia ponente, mentre ogni settore conterrà più spiagge. In totale ci saranno 22 accessi per circa 20.000 posti e ogni varco sarà presidiato da un operatore che controllerà le persone in entrata e in uscita su un palmare. I controlli sulla spiaggia saranno invece effettuati da funzionari comunali e operatori del Municipio, anche sui quad. Una volta entrati in una spiaggia, una serie di paline di legno colorate di bianco e rosso delimiteranno lo spazio disponibile per un massimo di 25 metri quadrati e 6 persone contemporanemente

Infine, il lungomare di Ostia sarà pedonalizzato su una carreggiata, dalla rotatoria di via Cristoforo Colombo a Giuliano da Sangallo, per un totale di 4 chilometri, dove sarà realizzata anche una ciclabile. Una misura pensata solo per la fase estiva. “Con la pedonalizzazione e le ciclabili- ha commentato Di Pillo- estendiamo i servizi e rendiamo fruibile il lungomare a chi non vorrà o non potrà usufruire della spiaggia”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

27 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»