Incidente sul lavoro a Lecce, operaio 35enne perde la vita in un cantiere Tap

Secondo una prima ipotesi sarebbe rimasto schiacciato da una macchina utilizzata per la posa dei tubi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

BARI – Simone Martena, operaio di 35 anni, e’ morto questa mattina mentre era al lavoro in uno dei cantieri in cui sono in corso lavori propedeutici alla realizzazione del gasdotto Snam di interconnessione tra Tap e la rete italiana di trasporto del gas.

Secondo quanto ricostruito finora, l’incidente si sarebbe verificato intorno alle 10:30 in contrada Largo Cappelle di Pisignano, frazione di Vernole (Lecce). Il 35enne, saldatore per la ditta subappaltatrice Max Streicher, e’ deceduto durante il trasporto in ospedale. Resta da chiarire la dinamica dell’accaduto. Secondo una prima ipotesi sarebbe rimasto schiacciato da una macchina Pipe Welder utilizzata per la posa dei tubi.
Sull’accaduto indagano i carabinieri di Vernole.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

27 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»