Bartolo eletto al Parlamento europeo, ma a Lampedusa è boom della Lega

Sull'isola simbolo dell'accoglienza ai migranti il Carroccio è al 45,85% grazie a 624 voti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – Il Partito democratico elegge Pietro Bartolo, medico di Lampedusa, al Parlamento europeo ma sull’isola simbolo dell’accoglienza ai migranti il primo partito è boom della Lega di Matteo Salvini. Nelle cinque sezioni di Lampedusa e Linosa, infatti, il Carroccio è al 45,85% grazie a 624 voti.

Salvini, capolista del Carroccio, è il più votato sull’Isola: per lui 410 preferenze. Bartolo, invece, raccoglie 250 voti e trascina il Pd al 21% con 286 preferenze di lista. Terza piazza per il Movimento cinque stelle: 229 voti che valgono un 16,83%.

LEOLUCA ORLANDO: BENE ELEZIONE DI BARTOLO

“In un quadro politico nazionale ed europeo che non può non destare preoccupazione per l’affermazione di forze antidemocratiche e populiste, emerge come dato positivo che lì dove la politica ha fatto scelte chiare, senza compromessi e con facce credibili per i diritti, lì dove si è data concretezza ad una chiara alternativa è arrivato anche il consenso, oltre gli egoismi individualistici e le soffocanti appartenenze di gruppi. Con l’affermazione in Sicilia di Pietro Bartolo si dà concretezza e sbocco istituzionale anche in Europa all’idea che ‘Io sono persona, noi siamo comunità’, a testimoniare l’importanza di tutti e di ciascuno per il bene dei singoli e della collettività”. Lo afferma in una nota il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, dopo essersi congratulato con il neo parlamentare europeo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

27 Maggio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»