Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Sport, le nuove regole: obbligo Ffp2 in funivia e cabinovia

Le mascherine Ffp2 sono obbligatorie anche per assistere alle competizioni sportive, anche all'aperto
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA- Nuove regole nello sport per la gestione dell’emergenza Covid 19: Ffp2 per assistere alle competizioni sportive anche all’aperto e divieto di consumare cibi e bevande negli eventi al chiuso. Obbligatorio l’utilizzo di maschere Ffp2 anche per funivie e cabinovie.

Le nuove misure sono contenute nel decreto legge pubblicato nella Gazzetta ufficiale il 24 dicembre che è entrato in vigore da ieri: contiene la proroga dello stato di emergenza nazionale e ulteriori misure per il contenimento della diffusione dell’epidemia da Covid-19.

Per gli eventi e le competizioni sportive che si svolgono al chiuso o all’aperto, a partire dal 25 dicembre e fino allo stato di cessazione dello stato di emergenza, è fatto obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo Ffp2, con il divieto di consumo di cibi e bevande ad eventi e competizioni sportivi al chiuso.

LEGGI ANCHE: Covid, Bassetti: “Rischiamo milioni di isolati e un Paese paralizzato: servono regole nuove”

IN PISCINE E PALESTRE SOLO CON IL GREEN PASS RAFFORZATO

A partire dal 10 gennaio 2022 e fino alla cessazione dello stato di emergenza, l’accesso a piscine, palestre e sport di squadra, per le attività che si svolgono al chiuso, nonché agli spogliatoi (con esclusione dell’obbligo per gli accompagnatori delle persone non autosufficienti in ragione dell’età di disabilità), è consentito esclusivamente ai possessori di green pass rafforzato.

FFP2 IN FUNIVIE, CABINOVIE E SEGGIOVIE

Sempre a partire dal 25 dicembre, per l’accesso e l’utilizzo di funivie, cabinovie e seggiovie, qualora utilizzate con la chiusura delle cupole paravento, è fatto obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo Ffp2.
Il decreto-legge proroga lo stato di emergenza fino al 31 marzo 2022.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»