hamburger menu

Ancora maltempo, nel week end allerta meteo in diverse regioni

Interesserà il meridione, ma non solo. Previsti temporali, venti forti e, al centro Italia, l'arrivo della neve

Pubblicato:25-11-2022 13:03
Ultimo aggiornamento:26-11-2022 16:16
Canale: Abruzzo
Autore:
allerta meteo in campania
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – Dopo una breve tregua dopo il ciclone Poppea, che ha causato allagamenti, alberi caduti e due vittime in Campania, nel week end è attesa sull’Italia una nuova ondata di maltempo che porterà anche un netto calo delle temperature. Ad essere interessate saranno soprattutto le regioni meridionali. In Sardegna da oggi alle 14 è allerta gialla per rischio idrogeologico sulle aree di Montevecchio Pischinappiu, Tirso e sull’area di Logudoro.

In Campania dalle 21 di oggi, e fino alle 21 di domani – sabato 26 novembre – è stata emanata un’allerta di livello arancione sulle zone 1, 2, 3 (Piana Campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana, Alto Volturno e Matese, Costiera Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini) e giallo sul resto della regione. Su tutta la regione, indipendentemente dalla zona, vige anche un’allerta per venti forti con raffiche e mare molto agitato lungo le coste esposte. Nella giornata di domani, sabato 26 novembre, le scuole della città di Napoli resteranno chiuse. Resteranno chiusi anche i parchi cittadini, il Castel dell’Ovo e il Maschio Angioino. Constatato che l’intensità dei venti crescerà nel pomeriggio, i cimiteri resteranno, invece, aperti.
Il Comune raccomanda alla cittadinanza di “limitare gli spostamenti a quelli strettamente necessari“.

Allerta meteo arancione per tutta la giornata di domani in Sicilia. L’avviso è stato emesso dal dipartimento regionale di Protezione civile. “In particolare – si legge nel bollettino – dalle prime ore di domani, 26 novembre, per 24-36 ore, previste precipitazioni da sparse a diffuse, a carattere di rovescio o temporale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, attività elettrica e forti raffiche di vento”. Dal pomeriggio di domani, per 24-36 ore, previsti “venti da forti a burrasca prevalentemente settentrionali o orientali”, oltre che “mareggiate lungo le coste esposte”.

In una nota la Protezione Civile del Lazio spiega inoltre che: “Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso oggi l’avviso di condizioni metereologiche avverse con indicazione che dalla serata di oggi, venerdì 25 novembre 2022 e per le successive 24-36 ore si prevedono sul Lazio: Precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, i fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, attività elettrica e forti raffiche di vento. Inoltre dalle prime ore di domani, sabato 26, e per le successive 24-36 ore, si prevedono venti da forti a burrasca a prevalente componente settentrionale od orientale. Mareggiate lungo le coste esposte. Il Centro Funzionale Regionale ha effettuato la valutazione dei Livelli di Allerta/Criticità e pertanto inoltrato un bollettino con validità dalla serata di oggi, venerdì 25 novembre e per 24-36 ore con allerta arancione per criticità idrogeologica, criticità idrogeologica per temporali e criticità idraulica sui bacini costieri sud del Lazio.

Ma il maltempo interesserà anche alcune zone del nord Italia, come l’Emilia-Romagna: ancora una volta ad essere maggiormente colpita sarà la costa romagnola, dopo gli allagamenti di inizio settimana, dove è stata emanata un’allerta di colore arancione. In “giallo”, invece, il rischio connesso al vento e alle possibili frane in Appennino. Lo prevede la nuova allerta emanata dalla Protezione civile regionale, valida per tutta la giornata di domani, sabato.

LE PREVISIONI DI SABATO 26 NOVEMBRE

AL NORD
Al mattino deboli precipitazioni sulla Romagna, variabilità asciutta altrove. Al pomeriggio ampi spazi di sereno su Piemonte, Liguria, Lombardia e Trentino, nuvolosità irregolare altrove. In serata si rinnovano condizioni di tempo stabile, con banchi di nebbia o foschia lungo la Pianura Padana.

AL CENTRO

Al mattino cieli coperti con piogge sparse su Lazio, Abruzzo e Marche. Al pomeriggio insiste il maltempo sui medesimi settori. In serata si rinnovano condizioni di maltempo tra Lazio e Abruzzo. Nevicate nel corso della giornata dai 1300-1400 metri, fino ai 1200 in serata.

AL SUD E SULLE ISOLE

Al mattino acquazzoni e temporali su Campania, Molise, alta Puglia e Basilicata; maltempo diffuso altrove. Al pomeriggio fenomeni intensi sullo Stretto e sulla Sicilia orientale, nessuna variazione altrove. In serata ancora molte piogge sulle regioni peninsulari e sulla Sicilia. Neve in Appennino Molisano e Campano fin verso i 1300 metri.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-11-26T16:16:05+01:00