Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Ironia social, Raggi e il complotto dei frigo trending topic su Twitter

La sindaca, in un'intervista, aveva avanzato sospetti sui tanti ingombranti visti in strada: "Mi sembra strano..:"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA  – Il ‘complotto dei frigoriferi’ o ‘Frigogate’ diventa trending topic su twitter, dove l’ironia social si scatena sulle parole della sindaca di Roma, Virginia Raggi, che in un’intervista al quotidiano ‘La Repubblica’ lancia il sospetto che la presenza di numerosi frigoriferi, abbandonati vicino ai cassonetti nella Capitale, non sia casuale. (LEGGI QUI)

Ecco alcuni tweet

Pirata21: “Raggi: ‘Non ho mai visto tanti divani e frigoriferi per strada’. Questi topi sono diventati dei viziati“. Serio Luca: “Sindaca Raggi sono 130 giorni che il servizio raccolta a domicilio rifiuti ingombranti Ama non è stato riattivato. Gomblotto frigo risolto”. Anna Rita: “Secondo me, la notte, Orfini e Giachetti si divertono a lasciare frigoriferi in strada per far impazzire la #Raggi”. Alessandra lancia un’idea: “Istituire anagrafe dei frigoriferi e l’ obbligo di microchipparli in modo da risalire a chi li abbandona per boicottare il Sindaco Raggi”. Alberto svela: “Oggi ho visto un frigo del Pd massone plutocratico e asservito alle lobby dei poteri forti abbandonarsi di proposito per strada. #Raggi”. Loris indica il possibile autore del “Complotto dei frigoriferi: Raggi e Di Maio diffondono la foto di uno dei sospettati”, Jack Nicholson nel film ‘Shining’. Ma per l’ex direttore di Raitre Andrea Vianello il responsabile e’ un altro: “Scoperto il responsabile #Raggi #frigo”. E posta la foto di Maurizio Crozza nei panni del Papa con un frigorifero in spalla. Non manca la piddina Alessandra Moretti: “Virginia Raggi e il complotto dei frigoriferi abbandonati. Siamo oltre”.

LEGGI ANCHE

Raggi: “Non sono stata perfetta, ma siamo sulla strada giusta”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»