VIDEO | Disastro Eav, consiglieri M5s avviano petizione per rimuovere De Gregorio

Ciarambino: "Chi viaggia in auto blu come Vincenzo De Luca e il suo sodale Umberto De Gregorio non può capire il dramma dei pendolari"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Chi viaggia in auto blu come Vincenzo De Luca e il suo sodale Umberto De Gregorio, presidente e direttore generale dell’Eav, non può capire il dramma che vivono ogni giorno centinaia di migliaia di pendolari“. Così Valeria Ciarambino, capogruppo del M5s in Regione Campania, aprendo la conferenza stampa che il Movimento ha tenuto questa mattina al terminal di Porta Nolana della Cirvumvesuviana di Napoli, nel corso della quale attivisti e i consiglieri regionali hanno chiesto “a gran voce” la rimozione di De Gregorio dal suo duplice incarico avviando perciò una petizione.

“Nel primo semestre del 2019 – informa Ciarambino – il numero di corse soppresse è pari a 1650, con un’avaria o un guasto ogni 3 giorni e la sicurezza dei passeggeri messa seriamente a repentaglio“.

“Se sei un presidente serio”, ribadisce il consigliere regionale pentastellato Tommaso Malerba riferendosi a De Luca, “devi assumerti la responsabilità politica di questi 5 anni di gestione”. A servire sono investimenti nel settore dei trasporti e azioni concrete, per quella “che è – conclude Malerba – la terza regione d’Italia”.

Intanto stamane un ulteriore disservizio si è verificato, riferisce la consigliera, sulla linea Napoli-Baiano (treno delle 6:49) con i passeggeri che “ignorano se e quando riusciranno a raggiungere le loro destinazioni”. Una situazione che per i rappresentati del M5s “si rivela a dir poco disastrosa”, mentre De Gregorio “ha pensato solo a triplicarsi lo stipendio”.

E proprio a fronte dei dati presentati nel corso dell’incontro, i consiglieri Cinque stelle hanno annunciato la richiesta della convocazione di un consiglio regionale straordinario che abbia all’ordine del giorno il punto: “Eav – linee vesuviane: Salvaguardia della sicurezza dei viaggiatori e criticità gestionali“.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»