Terremoto, la commozione del Papa: “Prego per gli abitanti”

ROMA  - "Sentire il sindaco di Amatrice dire che
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

terremoto_amatrice_macerieROMA  – “Sentire il sindaco di Amatrice dire che il paese non c’è più e sapere che tra i morti ci sono anche i bambini mi commuove davvero tanto”. Così Papa Francesco ai fedeli, dopo aver rimandato la consueta catechesi del mercoledì.

“Per questo voglio assicurare a tutte queste persone la preghiera e dire loro di essere sicuri della carezza e dell’abbraccio di tutta la Chiesa e anche del nostro abbraccio qui in piazza. Nel ringraziare tutti i volontari e gli operatori della Protezione civile vi invito a unirvi a me nella preghiera”.

LEGGI ANCHE

Trema l’Italia centrale, decine di vittime tra Lazio e Marche

Amatrice ridotta in macerie, rovine e almeno 15 morti FOTO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»