Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

A Bologna a settembre il campionato del mondo di robot

Robot Università di Bologna
L'Università di Bologna curerà l'evento a Palazzo Re Enzo, dove verranno presentate tre tipologie di automi: per la vita quotidiana, per impieghi professionali e per le emergenze
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Anche i robot anche il loro campionato del mondo. E il prossimo si giocherà a Bologna, in una sfida a colpi di applicazioni tra le più avanzate al mondo in diversi ambiti. Ci saranno robot camerieri e quelli pensati per il soccorso medico, ma anche robot che sistemano i prodotti sugli scaffali dei negozi o che guidano il carrello della spesa nei supermercati. E pure robot capaci di parlare e capire la lingua dei segni. Dal 6 all’11 settembre prossimi Bologna ospiterà dunque la ‘Smart city robotics challenge‘ (SciRoc challenge) e sarà un evento aperto al pubblico, spiega l’Alma Mater di Bologna. Tutti potranno dunque partecipare, parlando coi team di ricercatori e sperimentando dal vivo l’interazione con i robot in gara. La gara è finanziata dalla Ue nell’ambito del programma Horizon 2020 ed è organizzata della European robotics league (Erl), per promuovere la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione nella robotica e nell’intelligenza artificiale.

Sono tre le tipologie di robot su cui si concentrano le sfide: quelli pensati per la vita quotidiana, quelli per impieghi in campo professionale e quelli dedicati alle situazioni di emergenza. L’evento sarà ospitato a Palazzo Re Enzo e sarà a cura dell’Ateneo di Bologna, della Fondazione Innovazione Urbana e della Fondazione Alma Mater, con il supporto del Comune di Bologna. L’iniziativa andrà anche ad arricchire la piattaforma di ‘Bologna Smart City’.

LEGGI ANCHE: Bologna vista dal taxi è “solidale” ma “brontolona”: a #MandaloaDiRE Carboni e RedSox

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»