Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Staiano (Sip): “La formazione è centrale contro lo scetticismo sociale”

anna maria staiano
La presidente della Società italiana di pediatria: "La figura del medico è speso messa in discussione, i genitori sono sempre più esigenti e spesso spingono il pediatra ad adottare forme di Medicina difensiva"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

“Come presidente della Società italiana di pediatria (Sip) non posso che incoraggiare la formazione. Ancor di più oggi, in tempi di pandemia, dobbiamo farci promotori della diffusione di aggiornamenti scientifici che siano repentini, coerenti ed efficaci“. Apre così l’inaugurazione del XXXIII congresso della Societa italiana di pediatria preventiva e sociale (Sipps), in corso a Caserta fino al 26 settembre, Annamaria Staiano, presidente della Sip.

“Viviamo tempi difficili in cui la figura del medico, in particolare quella del pediatra, è sovente messa in discussione dall’opinione pubblica. Siamo spesso travolti dallo scetticismo – afferma Staiano – sia in temi di Medicina preventiva – basti pensare a cosa sta accadendo con le vaccinazioni – che nella gestione diagnostica e terapeutica dei nostri piccoli pazienti. I genitori sono sempre più esigenti e spesso spingono il medico ad adottare forme di Medicina difensiva. L’unica arma che abbiamo di difesa dei nostri pazienti è proprio rappresentata dalla Medicina basata sull’evidenza scientifica (Ebm). Non dobbiamo perdere le nostre certezze, ma rafforzarle attraverso lo studio, la discussione e la formazione anche grazie ad eventi di questo tipo, organizzati dal presidente Sipps Giuseppe Di Mauro. Al centro della formazione ci sia sempre il benessere psicofisico del bambino – conclude Staiano – nel suo ambiente, nella sua famiglia”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»