Emmy Awards 2019, Il Trono di Spade vince ancora. Hbo batte Netflix

La cerimonia degli 'Oscar delle serie tv' si è tenuta domenica 22 settembre al Microsoft Theater di Los Angeles
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Il Trono di Spade trionfa ancora una volta. La serie prodotta da Hbo ha dominato la 71esima edizione degli Emmy Awards, considerati “gli Oscar della tv americana”, portando a casa ben 12 statuette, tra cui una delle piu’ ambite, quella per la migliore serie drammatica. Altro grande successo dalla Hbo è stato “Chernobyl“, che si è aggiudicata 10 riconoscimenti aiutando l’emittente a battere la concorrente Netflix: 34 statuette a 27.

Sul versante della commedia gli Emmy hanno incoronato “Fleabag, serie tv ambientata a Londra con protagonista una ragazza dalla famiglia disfunzionale e la sua turbolenta vita sessuale e sentimentale. La creatrice della serie tv, Phoebe Waller Bridge, che si è aggiudicata anche il titolo di miglior attrice.

La cerimonia degli Emmy Awards  si è tenuta domenica 22 settembre al Microsoft Theater di Los Angeles, dalle 17 in poi (ora americana).

EMMY AWARDS: I VINCITORI

Miglior Drama
Game of Thrones – HBO (Sky Atlantic in Italia)

Miglior Comedy
Fleabag – BBC (Amazon Prime in Italia e USA)

Miglior Film – Tv
Bandersnatch: Black Mirror – Netflix

Miglior Miniserie
Chernobyl – HBO (Sky Atlantic in Italia)

Miglior Attore protagonista in un drama
Billy Porter in Pose

Miglior Attrice protagonista in un drama
Jodie Comer in Killing Eve

Miglior Attore protagonista in una Comedy
Bill Hader in Barry

Miglior Attrice protagonista in una Comedy
Phoebe Waller-Bridge in Fleabag

Miglior Attore Protagonista in una miniserie o film-tv
Jharrel Jerome in When They See Us

Miglior Attrice Protagonista in una miniserie o film-tv
Michelle Williams in Fosse/Verdon

Miglior Attore non Protagonista in un Drama
Peter Dinklage in Game of Thrones

Miglior Attrice non Protagonista in un Drama
Julia Garner in Ozark

Miglior Attore non protagonista in una Comedy
Tony Shalhoub in The Marvelous Mrs. Maisel

Miglior Attrice non Protagonista in una comedy
Alex Borstein in The Marvelous Mrs. Maisel

Miglior Attore non protagonista in una miniserie o film tv
Ben Whishaw in A Very English Scandal

Miglior Attrice non protagonista in una miniserie o film tv
Patricia Arquette in The Act

Miglior regia per una serie drama
Jason Bateman, Ozark (Reparations)

Miglior regia per una serie comedy
Harry Bradbeer, Fleabag (Episode 1)

Miglior regia per una miniserie o film-tv
Johan Renck, Chernobyl

Miglior sceneggiatura per una serie drama
Jesse Armstrong, Succession (Nobody is ever missing)

Miglior sceneggiatura per una serie comedy
Phoebe Waller-Bridge, Fleabag (Episode 1)

Miglior sceneggiatura per una miniserie o film-tv
Craig Mazin, Chernobyl

Miglior guest star femminile di una serie drama
Cherry Jones, The Handmaid’s Tale

Miglior guest star maschile di una serie drama
Bradley Whitford, The Handmaid’s Tale

Miglior guest star femminile di una serie comedy
Jane Lynch, The Marvelous Mrs. Maisel

Miglior guest star maschile di una serie comedy
Luke Kirby, The Marvelous Mrs. Maisel

Miglior Varietà
Last Week Tonight with John Olive

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

23 Settembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»