Giornale radio sociale, edizione del 22 ottobre 2020

Approfondimenti e notizie sul sociale su www.giornaleradiosociale.it
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

DIRITTI – Parola di Francesco. “Le persone omosessuali hanno diritto a una famiglia. Sono figli di Dio e nessuno dovrebbe essere estromesso o reso infelice per questo. Ciò che dobbiamo creare è una legge sulle unioni civili”. Lo afferma Papa Bergoglio in un documentario presentato alla Festa del cinema di Roma. “Il sostegno del pontefice alla norma è senza dubbio una gradita sorpresa”, ha commentato Gabriele Piazzoni, segretario generale di Arcigay, secondo cui oggi però “la battaglia più importante è quella contro l’omotransfobia e la misoginia. Speriamo – ha detto ­­– di avere anche su questo il sostegno della Chiesa”.

SOCIETA’ – Il sogno della cittadinanza. Paese di immigrazione da quasi cinquant’anni, l’Italia registra un continuo aumento di nuovi cittadini di origine straniera: più di 1 milione dal 2012. Eppure diventare italiano per chi nasce qui e si forma o ci vive da molto tempo è più difficile che per i discendenti di emigrati italiani nati all’estero: oltre 2,3 milioni di persone. Sono i dati anticipati dalla 30° edizione del Dossier 2020, realizzato dal Centro IDOS, che verrà presentato il prossimo 28 ottobre.

INTERNAZIONALE – E io sparo. In California 110 mila persone hanno acquistato una pistola o un fucile come risposta diretta alla crisi del coronavirus: sono i dati di uno studio dell’Università di Berkeley. Secondo il Fondo Hope and Heal, organizzazione che si occupa di prevenzione della violenza da arma da fuoco, in una situazione di forte incertezza le persone sentono la necessità di difendersi.

CULTURA – Torna “Sognalibero”. È il premio letterario nazionale per le carceri che punta a promuovere la letteratura e la scrittura come strumento di riabilitazione. Il servizio è di Clara Capponi

Saranno i detenuti di 14 penitenziari a collegarsi oggi in teleconferenza per votare i romanzi in concorso per l’edizione di quest’anno che sono “La misura del tempo” di Gianrico Carofiglio, Valeria Parrella con “Almarina” , Maria Attanasio con “Lo splendore del niente e altre storie”. In concomitanza con l’avvio dell’anno scolastico i detenuti hanno iniziato a leggere i 3 romanzi in gara all’interno dei gruppi di lettura e con l’aiuto degli educatori, sono stati indirizzati nella scelta del romanzo preferito e ad esprimere giudizi e osservazioni dettagliate sul testo e sull’esperienza di lettura. Grazie al concorso potranno confrontarsi direttamente con gli autori che saranno collegati in teleconferenza dal carcere di Modena.

ECONOMIA – L’obiettivo è vivere bene. Un percorso comune con la cabina di regia di Benessere Italia. Questa è una delle proposte uscite dal primo appuntamento di Generazioni Future, l’assemblea dei delegati 2020 di Legacoopsociali in una nuova versione on line svoltasi ieri. Oltre 140 cooperatori collegati si sono confrontati sui temi proposti da 3 panel di discussione: salute-cittadinanza, territorio, disuguaglianze. Prossimo appuntamento il 19 novembre.

SPORT – Una gara speciale. L’ultimo caso è quello che ha coinvolto il nigeriano Victori Osimhen attaccante del Napoli che, dopo il primo gol in maglia azzurra, ha esultato mostrando una maglia con su scritto #EndPoliceBrutality in Nigeria. All’ombra del Vesuvio continua la battaglia che si sta combattendo anche oltreoceano, nelle strade e negli impianti sportivi americani, con lo slogan #BlackLivesMatter.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

22 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»