Conte: “Da calo dello spread beneficio di 600 euro a famiglia”

Il presidente del Consiglio: "L'Italia non è più un fattore di rischio per l'economia mondiale"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Lo spread si è ridotto nell’ultima parte del 2019 e questo significa 18 miliardi di risparmio nel prossimo triennio, oltre 600 euro per famiglia“. Giuseppe Conte, presidente del Consiglio, lo dice nel suo intervento all’assemblea Confesercenti.

LEGGI ANCHE: Confesercenti boccia Pos e slogan: “L’evasione si combatte con la web tax”

“Il nostro Paese non è più considerato un fattore di rischio a livello mondiale”, prosegue Conte.  “Partiamo dal presupposto che la congiuntura internazionale non ci è favorevole- spiega Conte- il FMI ha ridotto le stime crescita del Pil mondiale al 3% per il 2019 e per 2020 indica una crescita modesta caratterizzata da profondi fattori di incertezza, in buona parte legati alle tensioni commerciali in atto”. Una situazione quella delle tensioni commerciali che “speravo rientrassero in questo anno solare ma non solo non accennano a diminuire ma c’è la possibilità che peggiorino”, aggiunge. In tutto ciò pesa “la battuta d’arresto della Germania, molto forte, soprattutto per il settore automotive- dice Conte- con conseguenze sul nostro sistema integrato, essendo inseriti nelle catene di valore europeo, ma tuttavia pur in presenza di un quadro di sistema particolarmente critico, dobbiamo prendere atto che il nostro Paese non è più considerato un fattore di rischio a livello mondiale”. In tutto ciò, “il risparmio privato, la fiducia dei consumatori integrano i fondamenti solidi della nostra economia nonostante la difficile fase che stiamo attraversando”, afferma il presidente del Consiglio.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»