NEWS:

Alla Festa del Cinema di Roma ‘Tutto si trasforma’, 25 anni di economia circolare in un docufilm

Oggi alla kermesse capitolina si celebra il Consorzio Nazionale Imballaggi (Conai)

Pubblicato:21-10-2022 19:35
Ultimo aggiornamento:21-10-2022 19:35

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – Oggi alla Festa del Cinema di Roma l’anteprima ‘Tutto si trasforma’, il docufilm scritto e diretto da Alessandro Lucente, che celebra i 25 anni di Conai (Consorzio nazionale imballaggi). “Questa è un’epoca in cui tutti sono impauriti, questa storia dimostra che molte cose del nostro Paese funzionano e che derivano da leggi e realizzazioni giuste. Non possiamo sempre dire che tutto è sbagliato e va male. Anche in Italia si possono fare le cose nella maniera giusta. È giusto che gli italiani conoscano questa storia”. Così Gian Luca Farinelli, presidente della Fondazione Cinema per Roma, ha aperto la conferenza stampa. L’economia circolare ante litteram nasce 25 anni fa in Italia con l’istituzione del sistema Conai per lo sviluppo della raccolta differenziata e dell’avvio a riciclo dei rifiuti di imballaggio di acciaio, alluminio, carta, legno, plastica, bioplastica e vetro. Una realtà unica nel suo genere – privata ma che opera con un fine pubblico – che oggi, grazie alla collaborazione tra aziende, Comuni e cittadini, rappresenta il punto di riferimento culturale e organizzativo dell’economia circolare. I benefici ambientali prodotti in 25 anni di attività hanno permesso di evitare il riempimento di 183 nuove discariche di medie dimensioni, l’emissione in atmosfera di 56 milioni di tonnellate di anidride carbonica (equivalente alle emissioni di circa 130.000 voli Roma-New York andata e ritorno) e il risparmio 63 milioni di tonnellate di materia prima, l’equivalente in peso di circa 6.300 Torri Eiffel.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy