fbpx

Tg Lazio, edizione del 21 settembre 2020

AGGUATO A TORVAIANICA, VITTIMA È VIGILE MA PARALIZZATA

È vigile ma paralizzato dal collo in giù il cittadino albanese di 38 anni, vittima di un agguato a colpi di pistola ieri mattina sulla spiaggia affollata di Torvaianica. L’uomo, ricoverato all’ospedale San Camillo, è stato sottoposto a un secondo intervento per ridurre la pressione causata dal proiettile al midollo spinale. Al momento ha gli arti superiori e inferiori bloccati e non appena le sue condizioni lo permetteranno, verrà ascoltato dai carabinieri che indagano sull’accaduto. Da una prima analisi non sarebbero state individuate telecamere di sorveglianza utili alle indagini, anche se non si escludono sviluppi.

OMICIDIO SACCHI, AMICO DEL GROSSO: MI DISSE CHE NON VOLEVA UCCIDERE

“Ho incontrato Valerio Del Grosso il giorno dopo l’omicidio. Mi ha detto che la sera prima aveva fatto una sciocchezza, che non pensava di averlo ucciso”. A raccontarlo in Aula, sentito come testimone, è un amico di Valerio Del Grosso durante il processo davanti alla prima Corte d’Assise di Roma per l’omicidio di Luca Sacchi, il personal trainer ucciso la notte tra il 23 e il 24 ottobre scorso con un colpo di pistola alla testa davanti a un pub nella zona di Colli Albani, a Roma. “La sera in cui ci siamo incontrati insieme ad altre persone, Del Grosso aveva le lacrime agli occhi, stava male- ha riferito il testimone- non ce la faceva a parlare. Io gli ho consigliato di consegnarsi alle forze dell’ordine ma la paura lo ha frenato”.

SCUOLE, MAGI (OMCEO ROMA): FONDAMENTALI TERMOSCANNER E MEDICO

Termoscanner all’entrata per la misurazione della febbre e l’istituzione di un medico scolastico che fornisca un’educazione sanitaria agli studenti. Sono le richieste del presidente dell’Ordine dei medici di Roma e provincia, Antonio Magi, nei giorni in cui iniziano a emergere casi di positività nelle scuole. “Il governo fa bene a fidarsi dei cittadini- ha spiegato Magi- ma ci sono anche situazioni dove non tutti rispettano le regole: ragazzi a scuola con la febbre o sintomatici e scuole costrette a chiudere. Per evitare che si interrompa l’attività scolastica, è importante avere dei termoscanner all’entrata. Così come è importante avere un medico scolastico. E’ una questione di sicurezza, perché se il contagio si diffonde poi non c’è altra soluzione che richiudere gli istituti”.

NUBIFRAGIO AI CASTELLI ROMANI, DECINE CHIAMATE PER ALLAGAMENTI

Un vero e proprio nubifragio si è abbattuto questa mattina sui Castelli Romani. Diverse squadre dei Vigili del fuoco sono intervenute nella zona dei Castelli e attorno a Tivoli. Decine le chiamate ricevute dalla sala operativa, che ha inviato anche nuclei speciali a supporto dei residenti in seguito alle numerose richieste di intervento per allagamenti. Le precipitazioni sono previste anche nei prossimi giorni su gran parte della regione.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

21 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»